Tragedia Bryant, la conversazione audio chiarisce un mistero

Il pilota dell'elicottero aveva dialogato con i controllori di volo, che gli avevano dato il permesso di procedere.

27 Gennaio 2020

Il pilota dell'elicottero nel cui schianto sono morte nove persone tra cui Kobe Bryant, la figlia Gianna Maria e il pilota stesso, aveva ricevuto il permesso di volare in base alle 'Special Visual Flight Rules' (Vfr), ossia le regole del volo a vista, a causa delle condizioni meteorologiche, in questo caso una fitta nebbia. Lo si apprende da una conversazione audio del pilota con i controllori di volo.

Le VFR sono regole mediante le quali viene concessa l'autorizzazione ai piloti di volare in condizioni meteorologiche peggiori di quelle consentite dalle norme standard. Secondo quanto riporta la Cnn, la torre di controllo dell'aeroporto di Burbank ha consentito al velivolo di procedere verso nord-est seguendo l'autostrada I-5.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesNBA: Westbrook a quota 181 come Robertson
NBA: Westbrook a quota 181 come Robertson
©Getty ImagesNBA: senza LeBron James cadono i Lakers
NBA: senza LeBron James cadono i Lakers
©Getty ImagesNBA, ai Clippers il derby
NBA, ai Clippers il derby
 
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto
Inter, lo scudetto in 10 immagini