Jordan incorona i Warriors

Manca una sola partita di regular season per i Golden State Warriors, un'ultima partita per provare a battere lo storico record appartenuto ai Chicago Bulls di Jordan e Pippen diventando la prima squadra nella storia NBA a subire meno di 10 sconfitte durante la stagione regolare.
 
Ad accompagnare l'evento storico ci sono le voci dei protagonisti di oggi e di allora: Draymond Green, uno dei protagonisti di questa favolosa squadra, ha infatti raccontato che durante l'All Star Game Michael Jordan in persona lo ha incoraggiato a battere il proprio record.
 
"Mi ha detto di andare a prendermi il suo record, di batterlo. E che se non ci fossimo riusciti si sarebbe arrabbiato e avrebbe dato la colpa a me. Manca poco, dobbiamo prenderci ancora una vittoria”.
 
Anche Phil Jackson, l'allenatore capace di vincere con Chicago 6 titoli NBA, ha voluto esprimere tramite Twitter la propria stima per l'impresa dei californiani: "72 vittorie sono un obiettivo importantissimo e impressionante. Ora prendetevi la numero 73”.
 
Curry, probabile MVP di questa stagione, ha provato a caricare i suoi ed il pubblico in vista dell'ultima partita: "Ci siamo messi in condizione di fare qualcosa di mai visto in precedenza nella storia NBA, abbiamo il dovere di provarci".
 
Dopo la vittoria ottenuta contro i più temibili avversari in vista dei playoff ad ovest, i San Antonio Spurs, l'appuntamento con la storia è fissato per la notte tra mercoledi e giovedi, alle 4.30 ore italiane, contro i Memphis Grizzlies.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Sollievo Utah Jazz: Gobert e Mitchell negativi al tampone
Sollievo Utah Jazz: Gobert e Mitchell negativi al tampone
NBA, Cuban:
NBA, Cuban: "Lo sport è quello di cui abbiamo bisogno"
NBA, nuova ipotesi sul ritorno in campo
NBA, nuova ipotesi sul ritorno in campo
 
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora
Cecilia Rodriguez, bellezza argentina
Federica Nargi bella e sensuale