Coronavirus, i dubbi di Gallinari sulla quarantena

Il giocatore di Oklahoma racconta: "Qui non vengono rispettate le distanze come in Italia".

Al pari degli sport di tutto il mondo, anche la NBA è ferma fino a data da destinarsi a causa dell'emergenza sanitaria per il Coronavirus.

Intervenuto sul canale Instagram de 'La Gazzetta dello Sport', Danilo Gallinari ha descritto la situazione che si respira ad Oklahoma City: "Qui è tutto molto più tranquillo che in California o a New York: io e la mia ragazza viviamo una quarantena che ci stiamo imponendo, ma qui le persone non sono in lockdown, non vengono rispettate le distanze come in Italia o altri paesi. Non so se sia un bene o un male, ma è così".

"È tutto molto tranquillo, ci sono persone e un pubblico super - ha concluso il nazionale azzurro - Cammini per strada e il poliziotto ti chiede una foto, ti riconoscono e tutti sono intenditori di basket".
 

Gallinari OKC

ARTICOLI CORRELATI:

NBA, Knicks e Nets tornano in campo
NBA, Knicks e Nets tornano in campo
Danilo Gallinari confessa la grande paura
Danilo Gallinari confessa la grande paura
NBA, ecco data e luogo della ripresa
NBA, ecco data e luogo della ripresa
 
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag
Paola Saulino prorompente e sexy