Mondiale deludente per gli Azzurri: Kristian Ghedina va alla carica

"La discesa è diventata un gigantone. E la testa delle ragazze non ha retto" dice l’ex campione.

22 Febbraio 2021

Mondiale finito, tempo di bilanci.

Kristian Ghedina non nasconde la delusione per lo scarso bottino degli Azzurri ai Mondiali. "Lo hanno vissuto in maniera paradossale, mancando il podio nelle gare in cui ce lo si aspettava e conquistandolo nelle prove in cui le attese erano minime, come il parallelo dorato di Marta Bassino, o addirittura nulle, come il gigante argentato di Luca De Aliprandini. Brignone in combinata e Bassino in gigante hanno pagato troppo la tensione. Tutto il Paese voleva la medaglia da loro e purtroppo la testa delle ragazze non ha retto. A Paris è mancato il feeling con la pista" racconta a Il Messaggero.

"La pista Vertigine era degna per il Mondiale, il tracciato no – aggiunge l’ex campione -. Purtroppo, e li capisco perché non avevano riferimenti, quelli della Fis sono stati troppo conservativi nel disegno per essere sicuri di evitare cadute. Così facendo hanno storpiato la discesa, che è diventata un gigantone. Io mi sarei lamentato di sicuro. Quando mi dissero che mi avrebbero intitolato il salto, gli risposi di sì a condizione che gli atleti fossero stati in aria per una sessantina di metri. Penso che nessuno nella gara che ha assegnato le medaglie abbia saltato più di 20 metri sul Ghedina".

 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Screenshot tratto da SkyAlberto Tomba:
Alberto Tomba: "Non si può sempre stare chiusi in casa"
©Getty ImagesIl Mondiale si chiude con la festa norvegese
Il Mondiale si chiude con la festa norvegese
©Getty ImagesLe Fiamme Gialle festeggiano Luca De Aliprandini
Le Fiamme Gialle festeggiano Luca De Aliprandini
 
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle
Serie A: Napoli-Juventus 1-0, le pagelle