Coppa Europa, a Obereggen Meillard sorprende tutti

Il 20enne svizzero ha vinto lo slalom di Coppa Europa. Sul podio anche Grange e Yule.

14 Dicembre 2016

Sorprendente trionfo del 20enne svizzero Loic Meillard nel prestigioso slalom di Coppa Europa a Obereggen. Già primo dopo la prima manche con distacchi di pochissimi centesimi Meillard ha avuto la freddezza di vincere davanti al campione del mondo in carica Jean-Baptiste Grange e davanti al suo più quotato compagno di squadra Daniel Yule. Meillard é il primo vincitore sull’impegnativa pista Maierl con una pendenza massima del 55 per cento che quest’anno ha preso il posto della pista Oberholz. Ed é uno che potrebbe far parlare di sé nei prossimi anni, del resto come tanti altri vincitori del passato a Obereggen.
 
Tra i grandi sconfitti oggi ci sono stati anche – e soprattutto – gli azzurri. Il loro migliore é stato Tommaso Sala, decimo. Dopo la prima manche Sala era stato quinto con soli 39 centesimi di ritardo e poteva realmente sperare nella vittoria dopo che domenica era arrivato buon 13esimo nello slalom di Coppa del Mondo in Val d’Isere. Out invece Giordano Ronci, dodicesimo dopo la prima manche. Il secondo azzurro oggi é stato il 21enne Davide Da Villa, 16esimo e miglior prova del lavoro ancora una volta impeccabile di chi ha preparato la pista: Con il pettorale 62 é giunto 16esimo. Fuori tutti gli altoatesini: Alex Hofer e Hannes Zingerle nella prima manche, Fabian Bacher (33esimo dopo la prima manche) e Simon Maurberger (40esimo) nella seconda.
 
Ma gli altoatesini non sono stati gli unici a dover fare i conti con la selettiva pista Maierl: Solo 34 dei 102 atleti hanno visto il traguardo. Non ce l’ha fatta neanche il detentore del titolo Robin Buffet, speranzoso terzo dopo la prima manche, ma fuori nella seconda. Non é un caso che ai primi posti si trovano quasi solo atleti d’esperienza e di Coppa del Mondo, tranne Meillard naturalmente. Il miglior tempo della seconda manche lo ha fatto segnare il norvegese Sebastian Foss-Solevaag, che é passato dalla 19esima all’ottava posizione.
 
A proposito di norvegesi: Loro hanno piazzato ben tre atleti nei top 8, come del reseto hanno fatto anche gli svizzeri che oggi con i piazzamenti 1 (Meillard), 3 (Yule) e 7 (Ramon Zenhaeusern) sono stati nettamente i migliori. Soddisfazione non solo per svizzeri e norvegesi, ma anche per gli organizzatori attorno al loro capo Eduard „Edi“ Pichler: La prima sulla pista Maierl é stata un successo su tutti i fronti, con la neve perfetta ed il sole splendente come cornice adatta. La gara ancora una volta é stata una bella pubblicità per lo sci alpino e per Obereggen – una pubblicità che Rai Sport 1 venerdì alle ore 19.30 trasmetterà nelle case degli italiani con una sintesi di circa un’ora.
 
Apripista di lusso oggi é stato il francese Julien Lizeroux, numero 9 della classifica FIS. Fino a ieri Lizeroux era in lista per la gara, ma visto i suoi problemi alla schiena ha preferito togliersi dalla gara all’ultimo minuto.
 
I top 10 dello slalom di Coppa Europa a Obereggen 2016:

1) Loic Meillard (SUI)                               1.34,43
2) Jean-Baptiste Grange (FRA)                 +0,19
3) Daniel Yule (SUI)                                 +0,33
4) Leif Kristian Haugen (NOR)                  +0,65
5) Jonathan Nordbotten (NOR)                 +0,90
6) Linus Strasser (GER)                            +0,93
7) Ramon Zenhaeusern (SUI)                   +1,16
8) Sebastian Foss-Solevaag (NOR)           +1,23
9) Istok Rodes (CRO)                               +1,28
10) Tommaso Sala (ITA)                          +1,57

©

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Tokyo 2020, San Marino raddoppia: storico argento
Tokyo 2020, San Marino raddoppia: storico argento
©Tokyo 2020, Italbasket da sogno: vince ed è ai quarti
Tokyo 2020, Italbasket da sogno: vince ed è ai quarti
©Tokyo 2020: Di Francisca, risposta a Velasco e nuovo affondo su Errigo
Tokyo 2020: Di Francisca, risposta a Velasco e nuovo affondo su Errigo
©Tokyo 2020, boxe: Irma Testa perde in semifinale, è bronzo
Tokyo 2020, boxe: Irma Testa perde in semifinale, è bronzo
©Tokyo 2020, Caeleb Dressel indomabile: terzo oro e record del mondo
Tokyo 2020, Caeleb Dressel indomabile: terzo oro e record del mondo
©Tokyo 2020, che rimpianto per Federica Pellegrini e la staffetta mista
Tokyo 2020, che rimpianto per Federica Pellegrini e la staffetta mista
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle