Suppo: "Valentino Rossi? Non sono matto..."

L'ex team principal della Honda torna a parlare del Dottore: "Se si deve ritirare lui, allora lo deve fare la maggior parte dello schieramento".

Livio Suppo torna a parlare di Valentino Rossi in una intervista al Corriere dello Sport. L'ex team principal della Honda, che nel turbolento finale del Mondiale 2015 della MotoGp fu uno dei più acerrimi rivali del Dottore, ha ora parole al miele nei confronti del numero 46: "Se uno non apprezza quello che Valentino ha fatto e continua a fare, è matto. Ho una grandissima stima nei suoi confronti, benché i social media, soprattutto nel 2015, pensassero che fossi anti-Valentino".

Rossi dovrà decidere a breve cosa fare in futuro: "L’ho conosciuto nel 1996, abbiamo esordito insieme nel Mondiale, a tempo pieno, insieme. Oggi sta ancora nei primi cinque. Se si deve ritirare lui, allora lo deve fare anche la maggior parte dello schieramento, se guardiamo le prestazioni". 

Ma per il Mondiale, non c'è nulla da fare: "Non credo che possa ancora giocarsi un Mondiale. Lui come tutti gli altri: Marc è una spanna sopra tutti".

livio suppo

ARTICOLI CORRELATI:

MotoGp, Jorge Lorenzo:
MotoGp, Jorge Lorenzo: "Tornerò solo per vincere"
Calendario MotoGp: parla Ezpeleta
Calendario MotoGp: parla Ezpeleta
Petrucci di rabbia:
Petrucci di rabbia: "Sbk? Bocciatura sonora"
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena