Vettel appoggia la rivoluzione Ferrari

28 Luglio 2016

In Ferrari è tempo di (piccole) rivoluzioni: Mattia Binotto ha preso il posto di James Allison nel ruolo di direttore tecnico, ma il cambiamento sembra meno drastico di quanto si pensasse.

Anche Sebastian Vettel la pensa così: "Non è che cambi più di tanto. Non c'è molto da aggiungere a quello scritto nel comunicato, Mattia è nella squadra già da parecchio tempo, ha una grande esperienza e conosce la squadra come le sue tasche. Ovviamente sarà diverso, ma sono sicuro che non cambierà più di tanto".

Nonostante si affretti a dire il contrario, ormai la stagione corrente del tedesco su Ferrari è compromessa e Seb ha già in testa il Mondiale 2017: "Noi in realtà stiamo già lavorando con tutte le nostre forze sulla macchina per l'anno prossimo. Però c'è ancora molto da imparare da quest'anno e credo che sarebbe sbagliato dimenticarci della stagione in corso, anche se l'anno prossimo ci sarà un approccio totalmente diverso visto il cambio delle regole. Ma c'è un gruppo già nutrito in Ferrari che si occupa di quel progetto".
 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesAttacco frontale a Lewis Hamilton dopo lo stallo con Mercedes
Attacco frontale a Lewis Hamilton dopo lo stallo con Mercedes
©Getty ImagesF1, si parte da Sakhir. Anche con i test
F1, si parte da Sakhir. Anche con i test
©Getty ImagesMercedes e Lewis Hamilton fanno i brillanti sui social
Mercedes e Lewis Hamilton fanno i brillanti sui social
 
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto