Charles Leclerc condanna i fatti di Minneapolis

Il ferrarista si scusa per non avere preso posizione subito.

Anche Charles Leclerc esprime il suo parere sui fatti di Minneapolis, la tragica morte di George Floyd che rischia di infiammare gli Stati Uniti con nuove tensioni sociali. "Ad essere sincero, mi sono sentito fuori posto e a disagio a condividere i miei pensieri sui social media riguardo l'intera situazione ed e' per questo che non mi sono espresso fino ad oggi - sottolinea il pilota monegasco della Ferrari su Instagram - E ho sbagliato completamente. Faccio ancora fatica a trovare le parole per descrivere l'atrocita' di alcuni video che ho visto su internet. Il razzismo deve essere affrontato con azioni, non con il silenzio. E' nostra responsabilita' parlare contro l'ingiustizia. Non tacere".

Sulla sua lunghezza d'onda il prossimo compagno di scuderia, lo spagnolo Carlos Sainz Jr: "Questi eventi che accadono nel 2020 ci hanno portato indietro nel tempo, senza badare alle lacrime e alle sofferenze dei nostri avi. Una follia pensare a quello che e' successo, siamo tutti dello stesso sangue. Condanno assolutamente ogni tipo di razzismo e ogni tipo di ingiustizia, la diversita' ci fa progredire, la sosteniamo. Spero che un giorno tutti lo faranno".

ferrari,leclerc, sainz

ARTICOLI CORRELATI:

F1, Gp Stiria: vince Hamilton, psicodramma Ferrari
F1, Gp Stiria: vince Hamilton, psicodramma Ferrari
Formula 1, Lewis Hamilton pronto al riscatto
Formula 1, Lewis Hamilton pronto al riscatto
Fernando Alonso torna in F1: va alla Renault
Fernando Alonso torna in F1: va alla Renault
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa