Calendario F1, nuova ipotesi dall'Inghilterra

"Lavoriamo con la Fia per iniziare in piena sicurezza" ha detto il presidente di McLaren Racing, Zak Brown.

In attesa di capire quali decisioni saranno prese in sede ufficiale riguardo alla data d'inizio del campionato mondiale di Formula 1, il Ceo di McLaren Racing, Zak Brown, ha avanzato una nuova ipotesi: "Se il virus ce lo permetterà, cominceremo d'estate. Spero che ciò accada perché a tutti noi manca il nostro lavoro".

Brown ha anche parlato del rinvio in extremis del Gp d'Australia proprio in seguito alla positività di un meccanico McLaren: "E' stata una scelta molto triste per tutti noi, ma penso che la salute della nostro team, dei tifosi e di tutti gli sportivi sia molto più importante di una gara. La possiamo fare in un altro momento -. La McLaren Racing, insieme a tutti i team, la Formula 1 e la FIA stanno lavorando molto per fare in modo di poter cominciare in completa sicurezza, ma sempre quando il mondo diventerà un luogo piu' sicuro".

Al momento sono otto i gran premi rinviati o cancellati, e la stagione dovrebbe iniziare a Montreal, in Canada, con la gara in programma il 14 giugno. L'allerta Coronavirus impedisce, però, di trovare ancora una data ufficiale.

formula 1 partenzza 2019

ARTICOLI CORRELATI:

F1, c'è la data per la decisione su Silverstone
F1, c'è la data per la decisione su Silverstone
Veleno Ecclestone:
Veleno Ecclestone: "Binotto ride sempre"
Formula 1, Alonso non dice no al ritorno
Formula 1, Alonso non dice no al ritorno
 
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora
Cecilia Rodriguez, bellezza argentina