Inter: Ausilio parla degli obiettivi di mercato nerazzurri

Il direttore sportivo dell'Inter fa il punto della situazione: "Lautaro resta. Tonali sì, Cavani e Werner...".

Il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio in un'intervista a Sky ha fatto il punto sul mercato nerazzurro, soffermandosi sulle strategie in entrata e in uscita. Per quanto riguarda Lautaro Martinez "c’è solo una strada che può portarlo lontano dall’Inter, che è quella del pagamento della clausola. Una clausola che esiste e scade i primi giorni di luglio, non durerà a lungo. In questo periodo non stiamo affrontando il tema Lautaro con nessuno perché contiamo su di lui, è un asset importante e puntiamo su di lui. Molte società ci hanno contattato per Lautaro, tra queste la più decisa è il Barcellona, non lo nascondo, ma so cosa abbiamo detto a loro, non abbiamo intenzione di venderlo".

La questione Icardi: "L’opzione per Icardi scade il 31 maggio, ci siamo. Leonardo è un amico e ci sentiamo, stiamo cercando di capire qual è la situazione migliore. C’è una cifra che conoscete bene anche se c'è questa condizione in base a ciò che è accaduto con il coronavirus. L’opzione di contratto è quella, ma c’è una disponibilità a parlarsi con il PSG visto che siamo amici. Cercheremo la situazione migliore visto che Icardi ha piacere di rimanere a Parigi, da quanto ne so. Ha già dato la sua disponibilità dallo scorso agosto".

"Se si va oltre il 31 maggio? L’accordo è quello ma esistono i rapporti umani, immagino che i dirigenti del PSG abbiano preso in considerazione anche una situazione di quel tipo anche parlando col ragazzo".

Il riscatto di Perisic: "Nel caso di Perisic il termine è già scaduto, ma abbiamo parlato con il Bayern e abbiamo concesso loro con un gentlement agreement di parlarne più avanti senza problemi".

Il ritorno di Nainggolan: "Le cose cambiano anno per anno. Il Cagliari non ha un'opzione e il giocatore tornerà da noi. Poi faremo una valutazione e capiremo, ancora non abbiamo messo la testa sul caso Nainggolan però ogni anno si fanno valutazioni differenti".

A centrocampo si punta molto su Tonali: "Siamo attenti all'anima italiana e pensiamo che possa aiutare nella costruzione della squadra. Abbiamo investito su Sensi e Barella e Bastoni in passato e possiamo continuare a farlo. Tonali ha la qualità per giocare nell'inter, non so se può essere economicamente acquistato. Mancano i dettagli del Brescia e di Cellino al momento".

E' dura invece per Werner e Cavani: "Werner ci è sempre piaciuto e lo abbiamo seguito molto con il nostro lavoro di scouting. Non arriverà all'Inter, ci sono molti motivi e sono vari. Cavani è un'opportunità, ma dirti oggi che ci stiamo pensando seriamente è una bugia, dato che il nostro parco attaccanti lo consideriamo con Lukaku, Lautaro e forse Sanchez".

Ausilio

ARTICOLI CORRELATI:

Inter, Conte e Marotta parlano di mercato:
Inter, Conte e Marotta parlano di mercato: "A caccia di occasioni"
Juve: due uscite per il colpo Chiesa
Juve: due uscite per il colpo Chiesa
Suarez si sfoga:
Suarez si sfoga: "Tante bugie"
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa