Urbano Cairo tende la mano a Ivan Juric e rivela: “Meritavamo di più”

"Era amareggiato e deluso come è normale che sia"

Il derby perso contro la Juve ha lasciato qualche strascico di troppo in casa granata. Del resto, dopo un solo punto raccolto nelle gare precedenti la stracittadina – e soprattutto con una Juve in piena crisi – l'occasione era ghiotta. E invece non è stata sfruttata. Le parole del tecnico Ivan Juric dopo il match, improntate ad una grande amarezza, non hanno lasciato indifferente il patron granata Urbano Cairo.

"Quando sei a Torino ci sono aspettative. L’anno scorso era un anno di rinascita per tamti motivi, ed è stato un anno molto positivo. Però se sei il Toro, senza nulla togliere al Verona, non è una situazione accettabile quella di rimanere a galleggiare", aveva dichiarato l'ex allenatore del Genoa.

Nella giornata di lunedì Cairo, intercettato da Sky Sport, è tornato sullo sfogo del suo tecnico: "Le sue parole ci stanno, è normale. Era amareggiato e deluso come è normale che sia. E come del resto ero anche io. Le sue parole sono state frutto della rabbia perché lui è uno sempre combattivo. Ma è già pronto a ripartire", ha esordito l'editore.

Sulla gara persa contro i rivali cittadini, Cairo è stato netto nel suo giudizio: "Il derby era una partita da pareggio, da 0-0, non mi pare che la Juve abbia fatto più di noi. Mercato? Adesso ha poco senso parlarne", ha concluso Cairo.

Articoli correlati