Ufficiale, la serie A rimane a 20 squadre

Serie A a 20 squadre

La serie A resta a 20 squadre. Nei giorni scorsi si era tornato a parlare della possibilità di ridurre il massimo campionato italiano a 18 formazioni, come per esempio in Bundesliga (ma non in Premier e Liga), ma oggi la Lega si è di fatto pronunciata in modo contrario.

"La Lega Serie A ha approvato oggi, nel corso dell’Assemblea svoltasi nella sede di via Rosellini, il proprio documento di indirizzo contenente le proposte di riforma del calcio italiano – si legge in una nota -. Nel corso della stessa riunione, è stata ribadita la assoluta necessità di mantenere nello statuto federale il diritto di intesa, così come nei principali sistemi calcistici europei. E’ stato, inoltre, confermato l’attuale format a 20 squadre del campionato di Serie A".

Negli ultimi tre anni lo scudetto è stato conquistato nell'ordine da Inter, Milan e Napoli. In precedenza, per nove stagioni di fila, era andato alla Juventus, capace di vincerlo con in panchina prima Antonio Conte (tre successi per il salentino), poi Massimiliano Allegri (cinque) e quindi Maurizio Sarri, che però poi venne sostituito da Andrea Pirlo. A inizio millennio gli ultimi due scudetti andati a squadre con maglie non a strisce verticali: la Lazio lo ha vinto nel 2000, la Roma nel 2001.

Articoli correlati