Spalletti: "Titolo o lascio la Roma"

"Io confermo che se non vinco un titolo andrò via".

31 Marzo 2017

Luciano Spalletti prosegue per la sua strada: "Sbagliato pensare al derby di Coppa, prima dobbiamo battere l'Empoli. Io confermo che se non vinco un titolo andrò via".

"Pensare a Roma-Empoli è il modo corretto di preparare il derby - aggiunge l'allenatore giallorosso -. Quando confronti le due squadre e l'importanza del derby può sembrare differente. Per preparala bene però devi battere l'Empoli. Sono tornati tutti dagli impegni con le nazionali molto bene a parte De Rossi che ha quest'ematoma. Lui bisogna valutarlo di volta in volta per l'Empoli difficile che sia a disposizione. Gli altri si sono allenati bene, ma vanno valutati".

Sulla cena con Pallotta: "Si è parlato di tante cose. Per me è stata l'occasione di dirgli di persona quello che dico sempre alla stampa. Il mio pensiero è sempre lo stesso. Quello che mi ha detto lui non lo dico, non sono uno spione. Io non decido l'organigramma non svio dalla partita con l'Empoli". 

Chiosa su Napoli-Juventus: "Non gufo nessuno, non metto il malocchio. Devo essere professionale e fare il mio fatto bene. La guarderò attentamente sono due grandi squadre. E devo osservarla attentamente. Me la gusto e al San Paolo se posso ci vado". Poi sull'utilizzo di Totti: "Ne può giocare diverse, dipende dalla partita. Come tutti gli altri calciatori. Lo considero allo stesso livello degli altri".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMassimo Mauro attacca Cristiano Ronaldo
Massimo Mauro attacca Cristiano Ronaldo
©PaniniIvano Bordon, i 70 anni di un mito
Ivano Bordon, i 70 anni di un mito
©Getty ImagesOlimpia Milano, il programma dei playoff
Olimpia Milano, il programma dei playoff
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto