Milan, Elliott parla del nuovo stadio

I rappresentanti della proprietà rossonera hanno affrontato anche il tema della cessione del club.

La proprietà del Milan non cambierà a breve. Neppure se l'iter per la costruzione del nuovo stadio al posto di San Siro dovesse subire un'interruzione.

Questo è quanto dichiarrato dai rappresentanti del Fondo Elliott ad 'Affaritialiani.it Milano' che ha posto sei interrogativi alle proprietà di Inter e Milan proprio in merito al nuovo stadio.

"L’unica opzione ad oggi sul tavolo è quella di poter realizzare un nuovo San Siro a San Siro e su questa si è basata la Proposta di Fattibilità e la richiesta avanzata al Comune di Milano. I Club non hanno un altro progetto altrove. Non valutiamo la possibilità di vendere qualora venisse dato l’ok alla costruzione".

"I Club hanno fatto una proposta chiara e precisa - hanno aggiunto i rappresentanti di Elliott - Se si vorrà dire di no - anche solo in parte a questa domanda - i club valuteranno il da farsi. Massima disponibilità con tutti a migliorare il progetto ma non a stravolgerlo nei suoi fondamentali. fermo restando l'esigenza di dotarsi di uno stadio in linea con i top club coi quali competono. Status quo e ristrutturazione non sono strade percorribili".

 

ARTICOLI CORRELATI:

Serie A, pronto il calendario della ripartenza
Serie A, pronto il calendario della ripartenza
Napoli fa uno sgarbo a Higuain
Napoli fa uno sgarbo a Higuain
Playoff Serie C, le condizioni della Ternana
Playoff Serie C, le condizioni della Ternana
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag