Mihajlovic torna all’antico

Luiz Adriano-Milan, storia di un amore mai nato. Il brasiliano è tornato a disposizione di Mihajlovic dopo il lungo letargo invernale dovuto a questioni di mercato, con il famoso trasferimento allo Jiangsu Suning saltato all’ultimo, e poi a un infortunio. Ma la maglia da titolare resta un’utopia.
 
Neppure l’infortunio di Niang, l’eterna crisi di Balotelli e le ancora precarie condizioni di Menez dopo la lunga assenza sembrano infatti convincere Mihajlovic a riproporre il brasiliano in coppia con Bacca per la partita di domenica a pranzo in casa del Chievo.
 
Anzi, al "Bentegodi" il tecnico serbo sarebbe tentato di mettere nuovamente mano a quel 4-4-2 tanto caro al presidente Berlusconi e che era stato uno dei segreti della grande rimonta.
 
Visto il deludente rendimento degli attaccanti, Mihajlovic potrebbe riproporre il 4-3-3, ovvero il secondo modulo della stagione dopo le prime partite giocate con il trequartista. Il tridente era stato abbandonato dopo la sconfitta in casa della Juventus, ma può tornare di moda contro i gialloblù.
 
Ai lati di Bacca troverebbero verrebbero quindi avanzati Honda e Bonaventura, ora esterni di centrocampo, con l’inserimento di un centrocampista in più. Con ogni probabilità Bertolacci, ora titolare solo per l’assenza di Montolivo, che a Verona dovrebbe essere sostituito da Andrea Poli.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Infantino difende con forza l'utilizzo della tecnologia nel calcio
Infantino difende con forza l'utilizzo della tecnologia nel calcio
©Stephan Lichtsteiner fa irritare i tifosi della Lazio
Stephan Lichtsteiner fa irritare i tifosi della Lazio
©Pioli:
Pioli: "E' il momento di stringere i denti"
 
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto