Mihajlovic e il Coronavirus: "Non voleva lasciare Bologna"

Le parole del preparatore atletico rossoblù Marchesi: "Importante non sia intaccato, ora è tranquillo a Roma".

L'emergenza Coronavirus è all'ordine del giorno dopo che anche la serie A ha iniziato a vivere le prime positività ai tamponi sul COVID-19. E misure speciali sono state prese anche a Bologna e al Bologna, in particolare per quanto riguarda l'allenatore rossoblù Sinisa Mihajlovic che come noto in questi mesi ha dovuto vivere la sua personale battaglia contro la leucemia.

"Abbiamo quasi dovuto insistere per mandarlo via, perché lui sarebbe rimasto qui per via dell'attaccamento che nutre nei confronti del club", ha spiegato Massimiliano Marchesi, preparatore atletico dei felsinei che ha parlato del tecnico serbo su 'È Tv Rete 7', nel corso della trasmissione 'Sportoday'.

Marchesi ha anche fornito qualche aggiornamento sull'attuale situazione di Mihajlovic: "Si trova a casa sua a Roma ed è tranquillo. La cosa più importante è che non venga intaccato. Sulle persone che hanno avuto il suo problema non esistono ancora casistiche legate a questo virus".

mihajlovic

ARTICOLI CORRELATI:

Il Pordenone passa a Frosinone
Il Pordenone passa a Frosinone
Chievo, un piede nella finale dei playoff
Chievo, un piede nella finale dei playoff
Roma fuori dall'Europa League
Roma fuori dall'Europa League
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa