Longo: "Ambiente surreale, non è calcio"

Il Frosinone si schioda da quota zero, il tecnico si lamenta per le porte chiuse: "Ma potevamo vincere".

Nella sua Torino, Moreno Longo ottiene il primo punto da allenatore di Serie A. Il Frosinone impatta senza gol in campo neutro contro il Bologna dopo il tracollo contro l'Atalanta al debutto, ma il tecnico dei ciociari non si accontenta e se la prende con il contesto in cui si è giocata la partita, campo neutro a porte chiuse: “Abbiamo giocato in un ambiente surreale. Dico sempre che il calcio è dei tifosi, senza una cornice questo spettacolo rende poco. Nei primi 25 minuti eravamo fermi, poi abbiamo creato, tirando undici volte nello specchio: se c'era una squadra che doveva e poteva vincere era il Frosinone. Abbiamo tanto da migliorare, la strada per la salvezza è tortuosa, ma ho fiducia”

“Ci è mancata la lucidità per trasformare almeno una delle tre palle gol create nel secondo tempo" ha concluso Longo.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Cairo conferma:
Cairo conferma: "Arriva Giampaolo"
Marcello Lippi applaude la Juventus
Marcello Lippi applaude la Juventus
Il Chievo elimina l'Empoli dalla corsa alla A
Il Chievo elimina l'Empoli dalla corsa alla A
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa