Lite con Sensi per la punizione: Pellegrini spiega

Ecco cosa è successo tra i due, protagonisti di una strana scaramuccia durante Armenia-Italia.

5 Settembre 2019

Sono sostanzialmente cresciuti e poi esplosi insieme nel Sassuolo, e ora giocano insieme con la maglia della Nazionale. Eppure nel corso di Armenia-Italia hanno dato vita a una discussione in diretta mondiale, quando in occasione di un calcio piazzato per gli Azzurri si sono contesi la palla. Stiamo parlando di Stefano Sensi e Lorenzo Pellegrini, con quest'ultimo che alla fine ha tirato la punizione mancando anche la porta. E nel dopopartita ha voluto raccontare ai microfoni di 'Rai Sport' che cosa è successo.

"Quando c'è una punizione dal limite è normale che ci siano diversi giocatori che vogliono batterla - ha osservato il centrocampista della Roma -. Quella punizione me la sono procurata io e quindi volevo batterla. Poi però con Stefano ci siamo chiariti e anche Bernardeschi ha capito".

"Giocare in Nazionale è un grande onore - ha poi spiegato il giallorosso - e ogni calciatore spera di giocarci sempre. Io mi metto completamente a disposizione e penso anche di poter giocare in questo nuovo ruolo. E stasera vincere era importante, anche perché loro erano una squadra ostica".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesSassuolo-Torino: 3-3 show nella nebbia
Sassuolo-Torino: 3-3 show nella nebbia
©Getty ImagesNinkovic se l'è vista brutta
Ninkovic se l'è vista brutta
©Getty ImagesComi, gesto delle corna contro la Juventus
Comi, gesto delle corna contro la Juventus
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina