La Nazionale di calcio abbraccia Venezia

"La città avrà la forza di rialzarsi" ha dichiarato il presidente della Figc Gravina.

All'indomani della vittoriosa trasferta in Bosnia, una delegazione della Nazionale azzurra si è recata a Venezia, per visitare i luoghi duramente colpiti dal maltempo e provare a dare sostegno alle forze dell'ordine e ai volontari impegnati in zona. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, è convinto: "Venezia è una città ferita, ma è forte oltre a essere stupenda, ha dimostrato grande carattere e una capacità di rialzarsi straordinarie. La nostra presenza con tutta la Nazionale è un messaggio di affetto e testimonianza alla città, ai suoi cittadini e a coloro che si stanno adoperando per riportare questa tragica situazione alla normalità".

Anche il capo delegazione Gianluca Vialli ha espresso vicinanza nei confronti dei veneziani: "Venezia supererà anche questa, come un atleta che subisce un grave infortunio e poi si rialza".

"A nome di tutta la squadra, siamo vicini alla città di Venezia e mandiamo un grande abbraccio a tutti" ha aggiunto Gigio Donnarumma, portiere del Milan e della squadra azzurra.

Figc, Nazionale

ARTICOLI CORRELATI:

Niente Benevento per i tifosi in trasferta: è polemica
Niente Benevento per i tifosi in trasferta: è polemica
Coronavirus, positivo un giocatore di serie C
Coronavirus, positivo un giocatore di serie C
Gent-Roma, le probabili formazioni
Gent-Roma, le probabili formazioni
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium