Juventus, anche Cobolli Gigli attacca Antonio Conte

"Non vorrei essere sua moglie o sua figlia".

10 Febbraio 2021

Juventus-Inter non finisce mai

Il giorno dopo la lite tra il tecnico dell'Inter Antonio Conte e il patron della Juventus Andrea Agnelli, l'ex presidente bianconero Giovanni Cobolli Gigli ha gettato benzina sul fuoco in diretta a Radio Punto Nuovo.

"Conte è sicuramente un tecnico competente, ma esagitato: non vorrei essere sua moglie o sua figlia. È di alti valori tecnici, ma a livello umano un po' meno. Nel momento in cui scartammo Conte per Ranieri nel 2007, parlandone con Blanc gli ricordai cosa successe ad Arezzo in una partita di Serie B in cui la Juve vinse 5-1 e festeggiò il ritorno in Serie A. Fuori dalla porta si sentiva una persona che urlava: era Conte furioso perché non avevano pareggiato. Io segnalai quella reazione scomposta e senza senso, anche se nessuno gli diede grande importanza. Per me denotava la mentalità di uno che non avrebbe dovuto allenare la Juventus".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesTre turni a Ettore Marchi, due per bestemmie
Tre turni a Ettore Marchi, due per bestemmie
©Getty ImagesGattuso:
Gattuso: "Sono io il primo colpevole"
©Pubblico dominioAddio a Lamberto Leonardi
Addio a Lamberto Leonardi
 
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle
Serie A: Napoli-Juventus 1-0, le pagelle