Inter, Simone Inzaghi: “Una risposta da grande squadra”

Inter, Simone Inzaghi: "Una risposta da grande squadra"

Ecco le dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport del tecnico dell’Inter Simone Inzaghi dopo la convincente vittoria per 4-0 a San Siro sull’Udinese. Virgolettati di fcinternews.it.

“Sono stati gol molto belli. Sono stati bravissimi i ragazzi, temevo questa gara perché l'Udinese aveva vinto a San Siro col MIlan. Sono in fondo alla classifica ma hanno valori superiori, sapevamo di dover tenere bene il campo, gestire la palla senza allungarci. I ragazzi sono stati bravissimi a interpretarla per 94 minuti".

“È stata una risposta da grande squadra. Abbiamo fatto un'ottima gara. Dobbiamo concentrarci su di noi, quello che accade altrove deve interessarci relativamente. Siamo abituati a giocare dopo, a volte prima; dobbiamo guardare a noi stessi, io e il mio staff dobbiamo incidere su noi stessi. La fortuna è allenare un gruppo grandissimo, che ci dà dentro da luglio. Andiamo avanti in questa direzione".

“Io il Demone di Piacenza? Fa piacere, ma so che il calcio va veloce. Quindi è giusto godersi questi momenti, abbiamo centrato due obiettivi importanti come gli ottavi di Champions e il Mondiale per club. Davanti a un pubblico così dobbiamo fare queste prestazioni, lo merita la gente e la Curva che anche nei momenti negativi non ci ha mai abbandonato".

“Dimarco e Calhanoglu stanno facendo benissimo da due anni e mezzo, ma mi sembrerebbe riduttivo fare nomi. Il secondo gol per un allenatore è bellissimo, ma dobbiamo continuare a lavorare così. Martedì abbiamo una partita importantissima e dobbiamo essere bravi a recuperare energie fisiche e mentali". 

“Che gli attaccanti giochino per la squadra (il riferimento è a Lautaro, ndr) senz'altro può aiutare, non sempre le partite vanno tutte allo stesso modo. Chiaramente gli attaccanti ci aiutano perché ci alzano come squadra, dobbiamo farlo il più possibile perché insidie e infortuni ci saranno sempre. Stasera con diversi indisponibili abbiamo fatto una grande gara".

"Ero in dubbio se far giocare Frattesi dall'inizio, ma per come ci servirà martedì gli ho detto di star sereno. Lavora benissimo, ci dà soddisfazioni, però davanti ha Barella e Mkhitaryan che sono due grandissimi come lui. Lavora quotidianamente per ritagliarsi spazio, ha fatto gol importanti e deve continuare così. Alla fine ho optato per altri giocatori che lavorano benissimo. Lo terrò buono per martedì".

“Vedere Frattesi come quinto a destra non è un'opzione. Le opzioni sono Dumfries e Cuadrado, due grandissimi giocatori. Il primo ha avuto un problema, l'altro sta stringendo i denti ma non aveva i novanta minuti nelle gambe. Per mia fortuna ho un giocatore come Darmian".

Articoli correlati