Igor Tudor e la magia di San Siro

Il tecnico dell'Udinese non si accontenta dopo il pareggio contro il Milan.

2 Aprile 2019

Ottimo impatto per Igor Tudor alla sua seconda esperienza sulla panchina dell’Udinese.

Il tecnico croato ha messo insieme quattro punti in due partite battendo l’Udinese e pareggiando in casa del Milan.

Risultato che causa molti rimpianti all’ex difensore della Juventus: “Mi è piaciuto più il punto di oggi rispetto alla vittoria contro il Genoa – ha detto Tudor in conferenza stampa – Peccato perché avremmo potuto fare due o tre gol, comunque il punto ci tornerà utile. Con l'ingresso di Okaka e Pussetto largo abbiamo cambiato la partita, eravamo più offensivi. All'intervallo avevo detto ai miei ragazzi di crederci perché potevamo davvero segnare. San Siro mi porta sempre bene, da giocatore e ora pure da allenatore. Stadio nuovo? Non spetta a me parlarne…".

Ora però è vietato distrarsi in vista dello scontro diretto contro l’Empoli: "Dobbiamo prendere i lati positivi di oggi e migliorare dove abbiamo faticato, sarà una partita importantissima”.
 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesB, cambiano gli orari di tre partite
B, cambiano gli orari di tre partite
©Getty ImagesCastori non prende sottogamba la Spal
Castori non prende sottogamba la Spal
©Getty ImagesDal Tiki Taka alla costruzione dal basso, la rivoluzione concettuale che ha cambiato il calcio
Dal Tiki Taka alla costruzione dal basso, la rivoluzione concettuale che ha cambiato il calcio
 
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle