Gubbio, contestazione choc: cinque croci fissate su un ponte

La Lega Pro condanna con forza: "Gesto da delinquenti, da banditi".

14 Febbraio 2021

"Un gesto pieno di odio" sottolinea Ghirelli.

In riferimento alle cinque croci rinvenute a Gubbio, fissate sul ponte della SS 218 Pian d’Assino, e sulle quale erano scritti i nomi del presidente del club umbro e di altri dello staff, la Lega Pro condanna con decisione il gesto.

"Vergogna – dichiara Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro -: è un gesto pieno di odio che rende il calcio un luogo inaccettabile. Mi auguro che le  Forze dell’Ordine assicurino questi delinquenti al procedimento penale che meritano. Non c’è giustificazione alcuna. Il malcontento per l’andamento della squadra? Un’azione errata della dirigenza? No, quelle croci vi condannano senza se e senza ma. Con voi delinquenti il calcio non ha legami. Siete banditi e una citta’ nobile come Gubbio non ha con voi alcun legame. Vergognatevi!".

©Obiettivo Pianta

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesRomelu Lukaku e l'esultanza contro il Milan
Romelu Lukaku e l'esultanza contro il Milan
©Foto BuzziMario Balotelli ha stupito Davide Diaw
Mario Balotelli ha stupito Davide Diaw
©Getty ImagesMilena Bertolini non si nasconde
Milena Bertolini non si nasconde
 
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle
Serie A: Napoli-Juventus 1-0, le pagelle