Eder non soffre il digiuno da gol

26 Febbraio 2016

Eder non soffre il digiuno da gol: "Momento difficile? No, nel senso che ero consapevole delle difficoltà che avrei incontrato cambiando squadra a gennaio. Non è mai facile perché cambi ambiente, metodi di lavoro, compagni, sapevo ci sarebbero state un po' di difficoltà, ma è tutto nella norma".
 
Intervistato da Premium Sport, Eder è carico per la sfida alla Juve: "Quanto finisce a Torino? Non lo so, vediamo domenica alle undici".
 
"Il mio modo di pensare è quello di lavorare sempre, non cambio nemmeno nei momenti belli. Ho fatto dodici gol in ventiquattro partite, non posso pensare che il mio campionato non sia positivo".
©

ULTIME NOTIZIE:

©Massimiliano Allegri rialza l'asticella
Massimiliano Allegri rialza l'asticella
©Dusan Vlahovic e la Juventus ripartono
Dusan Vlahovic e la Juventus ripartono
©Carlo Castellani, toccante ricordo a Empoli
Carlo Castellani, toccante ricordo a Empoli
 
La Juventus è tornata: le foto del successo di Salerno
I difensori che hanno segnato più gol nella storia del calcio: la classifica in foto
I calciatori che hanno segnato più gol di testa nel XXI secolo: la classifica in foto
Federico Baschirotto, il calciatore che sembra Hulk. Le foto