Del Neri: "Dobbiamo lottare per altri obiettivi"

"Vogliamo trattenere i giocatori che si sono messi in mostra e costruire le basi per il futuro".

15 Aprile 2017

L'allenatore dell'Udinese Gigi Del Neri a Premium Sport analizza la sconfitta contro il Napoli: "Potevamo essere più attenti sul primo gol ma non siamo usciti dalla gara dopo quella rete perché abbiamo preso un palo dopo pochi minuti. Il Napoli è una squadra tecnicamente molto valida, nel primo tempo non abbiamo concesso niente. Sapevamo che nella ripresa dovevamo essere più accorti, ma un po’ per bravura loro e un po’ per alcune ingenuità nostre non ci siamo riusciti. Abbiamo provato a rientrare in gara ma abbiamo colpito il palo. Comunque il match è stato giocato ma non è questa la gara che doveva dire dove può arrivare l’Udinese".

"Il progetto futuro dell’Udinese? Vogliamo trattenere i giocatori che si sono messi in mostra e costruire le basi per il futuro. L’Udinese ha il dovere di produrre calciatori importanti e tornare a ottenere risultati che otteneva qualche anno fa e per tornare a giocare per obiettivi diversi dalla salvezza. Cosa manca per alzare il livello della squadra? Bisogna giocare da squadra con grande attenzione, mettendo in campo le proprie qualità. Noi abbiamo fatto gare importanti contro le grandi squadre, stiamo maturando ma dobbiamo maturare: stiamo lavorando in questo senso, la società si sta impegnando molto".

 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesL'Empoli frena a Cremona, Dionisi comunque orgoglioso
L'Empoli frena a Cremona, Dionisi comunque orgoglioso
©Getty ImagesEuro 2020, nuovo semaforo verde per Roma: i dettagli
Euro 2020, nuovo semaforo verde per Roma: i dettagli
©Getty ImagesDaniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
Daniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
 
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto