Champions League, Inter: Simone Inzaghi va giù piatto

Simone Inzaghi non si nasconde

Contro la Real Sociedad, l'Inter ha colto un pareggio per 1-1 che può rivelarsi utile nell'economia del girone, soprattutto se si guarda all'andamento del match che ha visto i nerazzurri emergere solo nel finale, dopo un primo tempo di sofferenza e un inizio di ripresa comunque difficile.

"La squadra ha sofferto come non si vedeva da tempo – ha detto Simone Inzaghi, senza andare troppo per il sottile, nella conferenza stampa dopo il match -. Siamo stati bravi a restare aggrappati al punteggio contro un avversario di valore. Sapevamo non sarebbe stata facile ma non abbiamo avuto il solito approccio: abbiamo preso un gol evitabile, Sommer ha dovuto impegnarsi un po' per evitare il peggio".

"Vincere? Forse dopo il gol di Lautaro di ho anche creduto – ha aggiunto il tecnico piacentino -. Probabilmente, però, sarebbe stato troppo, perché nel complesso la Real Sociedad ha giocato meglio di quanto abbiamo fatto noi nell'arco dei 90 minuti".

Qualche critica è arrivata per il turnover post-derby: "Penso che non ci si possa fermare a parlare di singoli, tutta l'Inter doveva fare meglio, me compreso – ha detto Inzaghi -. Bisogna comunque fare i complimenti all'avversario, la Real Sociedad è un'ottima squadra".

Articoli correlati