Caos Udinese, Danilo si scusa

La panchina dell’Udinese ha trovato un nuovo inquilino. Ma la tensione resta alta. Ufficializzato l’esonero di Stefano Colantuono, il posto del tecnico romano è stato preso da Luigi De Canio, già sulla panchina bianconera tra il 1999 e il 2001, per quella che fu la prima esperienza da tecnico in A del tecnico lucano.
 
Il ds Giaretta ha spiegato il perché di una scelta dolorosa invocando la necessità di imprimere la solita “scossa”. "Abbiamo provato in tutte le maniere a far funzionare questa rosa che ha valori tecnici importanti, che non sono quelli che recita la classifica. Abbiamo dovuto prendere questa decisione per dare una scossa, perché i risultati sono sotto gli occhi di tutti, e perché c'è una situazione ambientale difficile”.
 
Situazione ambientale esplosa dopo la sconfitta contro la Roma, che ha scatenato l’ira dei tifosi. Non sono mancati i momenti di tensione con i giocatori, avvicinatisi alla curva al termine della partita.
 
Tra i più bersagliati Danilo, che ha risposto a muso duro, e con un gestaccio, ai sostenitori bianconeri. Ma ecco pronte le scuse: "Sono qui da cinque anni e non ho mai mancato di rispetto a nessuno - ha detto il brasiliano - È un momento complicato e difficile, sono veramente dispiaciuto e chiedo scusa a tutta la curva e a chi era allo stadio per quanto successo. Per uscire da questo momento abbiamo bisogno dei nostri tifosi ai quali non possiamo chiedere nulla perché ci sono sempre stati vicini”.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Lewandowski fratturato, Bayern nei guai
Lewandowski fratturato, Bayern nei guai
Coronavirus: 4 gare di B a porte chiuse
Coronavirus: 4 gare di B a porte chiuse
Conte mette prima il Ludogorets della Juve
Conte mette prima il Ludogorets della Juve
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium