Cagliari: tre tifosi espulsi a vita

Pugno duro del club contro i razzisti.

Pugno duro del Cagliari: il club sardo ha espulso a vita tre tifosi dalla Sardegna Arena dopo che gli stessi si sono resi protagonisti di atti di razzismo.

Il comunicato: "Il Cagliari Calcio comunica di avere emesso tre misure interdittive rivolte ad altrettante persone riconosciute e denunciate per aver rivolto a giocatori avversari parole discriminatorie e offensive di carattere razzista durante le gare disputate alla Sardegna Arena nel corso degli ultimi mesi".

"L'individuazione dei soggetti coinvolti, titolari di biglietto occasionale nei settori Distinti e Tribuna, è stata possibile grazie all’azione coordinata di steward e del personale preposto alla sicurezza interna del club. In ottemperanza al codice regolamentare in vigore, ma soprattutto a tutela dei tifosi del Cagliari, della città di Cagliari e di tutta la Sardegna, che in termini di accoglienza e rispetto non hanno certo bisogno di prendere lezioni, sono state irrogate sospensioni del gradimento perpetuo, che impediranno a chi si è macchiato di queste azioni deprecabili di entrare alla Sardegna Arena, per qualsiasi manifestazione, per sempre".

Giulini

ARTICOLI CORRELATI:

Andrea Petagna:
Andrea Petagna: "Con Di Biagio intensità superiore"
Rientro stranieri: la posizione del Parma
Rientro stranieri: la posizione del Parma
Zenga pronto a rovesciare il Cagliari
Zenga pronto a rovesciare il Cagliari
 
Eleonora Boi, il fascino della giornalista
Michela Persico, la modella-giornalista
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara