Bufera: falsa cittadinanza a calciatori brasiliani

Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

7 Aprile 2017

Nuova bufera nel mondo del calcio.

Secondo quanto riporta l'Ansa, dietro compenso di denaro a circa 300 cittadini brasiliani, tra cui calciatori dei campionati italiano, francese e portoghese di massima serie, è stato consentito di ottenere la cittadinanza italiana in virtù dello ius sanguinis, senza però avere i requisiti previsti dalla Legge e, inoltre, aggirando i vincoli di tesseramento previsti dalla normativa.

Il responsabile dell'Ufficio di Stato Civile di un Comune del Napoletano e il titolare di un'agenzia di pratiche amministrative di Terni sono stati messi agli arresti domiciliari. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

"Sono totalmente estraneo ai fatti e a disposizione per fornire tutta la documentazione necessaria a supporto della mia estraneità", ha già fatto sapere sempre all'Ansa il giocatore del Palermo Bruno Henrique.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesIlicic dribbla le voci sul Milan
Ilicic dribbla le voci sul Milan
©Getty ImagesIlicic manda al tappeto la Fiorentina
Ilicic manda al tappeto la Fiorentina
©Getty ImagesFonseca si tiene stretto il risultato
Fonseca si tiene stretto il risultato
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto