Andrea Agnelli tuona: "La Juve non è una Onlus"

Il presidente del club bianconero sul progetto seconde squadre: "Non lo facciamo per le Nazionali, deve permettere a noi di ridurre i costi della prima squadra"

27 Novembre 2022

Il presidente del club bianconero sul progetto seconde squadre: "Non lo facciamo per le Nazionali, deve permettere a noi di ridurre i costi della prima squadra"

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha parlato in occasione della tavola rotonda all'Allianz Stadium per discutere del progetto seconde squadre, che in Italia non decolla: solo i bianconeri da cinque anni hanno una squadra in Serie C.

"Non parliamo di innovazione, in Spagna esistono da 60 anni. Si tratta di copiare quello che gli altri fanno bene - ha spiegato Agnelli -. Creare dei giocatori in casa è anche sostenibilità, non si investe per acquistare un calciatore. Questo permette un percorso di sostenibilità per i club, si dà minutaggio. Parliamo di Miretti e Fagioli in Nazionale ma è più utile parlare dei 7/8 giocatori in Under 20, stabilmente, si parla sempre troppo delle élite".

"Una società come la Juve non è una Onlus, non lo fa per le nazionali, alle nazionali deve arrivare un beneficio indiretto - ha specificato Agnelli -. La seconda squadra permette a noi di ridurre i costi della prima squadra, perché il costo medio della prima si riduce drasticamente. Il vero vantaggio economico ce l’ho sui costi della prima squadra, il risparmio vero sta lì", sono le parole riportate da Sky.

©Cristian Lovati

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesLe probabili formazioni di Verona-Lazio
Le probabili formazioni di Verona-Lazio
©Getty ImagesLe probabili formazioni di Inter-Milan
Le probabili formazioni di Inter-Milan
©Getty ImagesParma: Krause non molla anche senza la Serie A
Parma: Krause non molla anche senza la Serie A
 
Milan: la top 10 delle cessioni record. La classifica in foto
Chelsea: la top 10 degli acquisti record. La classifica in foto
Cristiano Ronaldo: 10 record che (forse) non conoscevi
Chi ha segnato più triplette nella storia della Champions League? La classifica