Gianni Petrucci è chiaro: “A 16 anche da subito”

"17 o 15 squadre? Non ci sarebbero controindicazioni" osserva il presidente della Fip.

Gianni Petrucci, il presidente della Fip, è tornato con la ‘Gazzetta dello Sport’ sulla vicenda della riduzione delle squadre in A nella prossima stagione: dovrebbero essere 18 e invece….

"Chiarisco – ha detto -: siamo arrivati a 18 su richiesta anni fa della Lega Nazionale che non voleva restare con una sola promozione per 32 squadre. Ma ora sì, con diversi club che non se la passano bene 18 sono tante. Ho parlato in Consiglio Federale e ho trovato la condivisione di tutti: dobbiamo ritornare al format a 16. Sì, se ci fossero le condizioni anche da subito. E ci riserviamo di valutare eventuali richieste di 'autoretrocessioni' preventive ai campionati, contestualmente alla facoltà di effettuare ripescaggi, laddove ci fossero società che si proponessero, tenendo sempre conto della loro funzionalità nell’interesse generale della stabilità e sostenibilità del movimento, sempre nell’ambito del regolamento federale".

"Chi non riesce a iscriversi in A non verrà sostituito? Dipende dalle situazioni che si verificheranno, salvaguardando sempre i diritti acquisiti sul campo. Non ci sarebbero controindicazioni per un campionato a 15 o a 17" ha aggiunto Petrucci.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Ufficio Stampa Cestistica San SeveroEsonerato Lino Lardo
Esonerato Lino Lardo
©Getty ImagesE' un'Olimpia che reagisce, Messina gioisce
E' un'Olimpia che reagisce, Messina gioisce
©Confindustria EmiliaDjordjevic vuole la rivincita con la Reyer
Djordjevic vuole la rivincita con la Reyer
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle