Asiago, poker stellare in Supercoppa Italiana

E' la quarta nella storia della società stellata dopo quelle del 2003, 2013 e 2015.

2 Settembre 2021

Asiago-Unterland 4-1

È dell’Asiago la Supercoppa Italiana 2021, la quarta nella storia della società stellata dopo quelle del 2003, 2013 e 2015: è questo il risultato della prima gara ufficiale della stagione 2021-22, con i veneti capaci di dominare la sfida giocata a Egna contro l’Unterland imponendosi per 4 a 1.

Si parte con l’Unterland che schiera sostanzialmente la stessa formazione della scorsa stagione a parte Cloutier tra i pali, sostituito da Giovanelli, mentre in casa Asiago ecco subito gli ultimi arrivati Salinitri e Iacobellis, inseriti in prima linea assieme a Magnabosco.

Da segnalare anche la penultima partita in carriera di Federico Benetti, prossimo al ritiro dopo la Supercoppa in arrivo sabato contro il Merano.

A partire forte sono proprio i veneti che ci mettono solo 2 minuti e 44 secondi per colpire: Magnabosco accelera in neutra e apre per Iacobellis, il cui disco in mezzo è perfettamente deviato dallo stesso numero 95 per lo 0-1. Il trend non cambia nei minuti seguenti con l’Asiago che continua a spingere cercando un allungo che però non arriva, complice due buone risposte di Giovanelli. L’Unterland si vede poco nella prima metà di frazione ma prova a mettere la testa fuori dal 10.51 quando, col primo power play a favore della gara, impegna Vallini. Ritornati in 5 però i veneti alzano ancora la pressione soprattutto con una prima linea superba per velocità e capace di sfiorare il gol con Salinitri (alto di poco) e Iacobellis (palo).

Lo 0-1 della prima pausa dura però poco perché l’Unterland impatta subito: al 21.45 un veloce ribaltamento è chiuso da Kokoska che insacca sotto i gambali di Vallini l’1-1 che esalta la squadra di casa. Nei minuti seguenti infatti i Cavaliers spingono, provando a sfruttare il secondo pp di serata, ma la difesa stellata si salva. Così come dall’altra parte è bravo Giovanelli due volte su uno scatenato Matteo Tessari, che dallo slot al settimo impegna il goalie altoatesino. Partita molto gradevole e ben giocata da entrambe le parti, che si scambiano fendenti senza però affondare. Questo almeno fino al 34.24 quando Magnabosco serve Vankus nello slot, il controllo e la sassata nel sette dello slovacco sono perfette e valgono il nuovo sorpasso sull’1-2. Gli stellati potrebbero anche fare tris ma nel finale Magnabosco si divora un’ottima chance da due passi e si resta sul minimo vantaggio ospite.

La terza frazione si apre con una penalità fischiata a Zucal e l’Asiago capace di trovare il pesantissimo allungo: gran lavoro dello special team e pressione su Giovanelli, che nulla può sul missile da posizione centrale di Ginnetti che fa 1-3 al 43.00. Il canovaccio non cambia, coi veneti padroni della gara e gli altoatesini che cercano di colpire in velocità senza però far la differenza dalle parti di Vallini, mentre nell’altra metà di pista l’Asiago trova due pali (uno con Mantenuto e uno con Vankus). Al 53.30 però cala praticamente il sipario sul match: perfetto scambio da sinistra a destra, da Matteo Tessari a Daniel Mantenuto il cui tiro al volo fa 1-4. Gli ultimi minuti non regalano emozioni perché gli ospiti si limitano a controllare senza praticamente correre alcun pericolo, e al termine del match capitan Miglioranzi può alzare la Supercoppa Italiana 2021.

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesDe Giorgi svela i segreti del trionfo europeo
De Giorgi svela i segreti del trionfo europeo
©Getty ImagesVolley, l'Italia è campione d'Europa: piegata 3-2 la Slovenia
Volley, l'Italia è campione d'Europa: piegata 3-2 la Slovenia
©Getty ImagesVolley, De Giorgi spiega il fenomeno Italia
Volley, De Giorgi spiega il fenomeno Italia
©Getty ImagesVolley: cade la Serbia, l'Italia vola in finale agli Europei
Volley: cade la Serbia, l'Italia vola in finale agli Europei
©FIBSEuropei baseball, l'Italia si arrende in semifinale
Europei baseball, l'Italia si arrende in semifinale
©Getty ImagesGianmarco Tamberi si prende un'ultima grande soddisfazione
Gianmarco Tamberi si prende un'ultima grande soddisfazione
 
Juventus-Milan 1-1, le pagelle
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto