Occhiali da sole: va bene usarli o no?

14 Agosto 2022

Sembra che con l’arrivo dell’estate e del bel tempo gli italiani usino gli occhiali da sole come un accessorio o un vezzo estetico per essere alla moda, ma è sbagliato considerarli solo così: gli occhiali da sole sono molto importanti e dovrebbero essere usati come qualcosa di benefico per la nostra salute. Sono un elemento fondamentale per la protezione dai raggi ultravioletti (UV), che possono influire negativamente sulla retina e sulla salute degli occhi. Secondo i dati forniti da Clinica Baviera, una delle aziende leader in Europa nel settore dell’oftalmologia, solo il 60% degli italiani indossa quotidianamente occhiali da sole in estate e, tra coloro che lo fanno, oltre il 20% non indossa occhiali da sole conformi agli standard europei.

Occhiali da sole: va bene usarli o no?

Gli occhiali da sole non dovrebbero essere indossati solo in estate e primavera ma anche in autunno e in inverno; sette italiani su dieci, però, ammettono di non usarli nel resto dell’anno. In Italia ci sono molte giornate di sole in tutti i mesi e bisogna ricordare che gli occhiali da sole andrebbero utilizzati anche nelle giornate nuvolose, perché le nuvole lasciano comunque passare il 90% dei raggi ultravioletti. Oltre a proteggere dai raggi UV, gli occhiali servono anche a riparare l’occhio da agenti esterni che possono penetrare, danneggiandolo, come sabbia, polvere, insetti e persino l’inquinamento che può irritare gli occhi.

Come essere sicuro di acquistarli certificati

Prima di acquistare gli occhiali da sole, è importante tenere presente che non tutti i modelli sono garanzia di protezione: devono avere una certa qualità ed essere omologati. Un italiano su quattro utilizza occhiali da sole di scarsa qualità, acquistati in luoghi inappropriati e senza alcuna garanzia, come i mercatini o per strada. Invece, devono sempre essere identificati con il marchio CE (Comunità Europea) per essere sicuri e non danneggiare la vista.

Occhiali da sole: va bene usarli o no?

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera hanno voluto dare alcune linee guida per indirizzare le persone al corretto acquisto:

1. Tipo di lente
È importante sapere che esistono diversi tipi di lenti, ma le più importanti sono due: fotocromatiche e polarizzate. Le lenti fotocromatiche si adattano all’intensità della luce e dei raggi UV, quindi diventano più scure o più chiare in base a questi. Le lenti polarizzate filtrano la luce in eccesso, eliminano i riflessi e prevengono l’abbagliamento, sono quindi ideali per fare attività fisica. Le lenti polarizzate sono dotate di un filtro speciale che le rende in grado di bloccare la luce riflessa, lasciando passare solo la luce necessaria e fornendo una luce più naturale.

È fondamentale che, indipendentemente dal tipo di lente scelta, questa sia di alta qualità e in grado di eliminare o filtrare i raggi UV dannosi al di sotto dei 400 nanometri; un’informazione che può essere verificata su ogni modello di occhiali.

2. Marcatura CE
È fondamentale che gli occhiali da sole siano omologati e conformi alle normative europee, identificati dal marchio CE con il nome del produttore e del modello, in quanto questa è l’unica garanzia di conformità alla legislazione europea.

3. Colore delle lenti
Oltre all’effetto estetico, il colore delle lenti può essere determinante per certe attività, o più appropriato a seconda che si abbia un difetto visivo come miopia, astigmatismo… Ad esempio, se le lenti sono arancioni o gialle, sono ideali per le giornate di nebbia o per la guida, in quanto consentono di vedere bene sulle lunghe distanze. Le lenti marroni riducono l’affaticamento e migliorano il contrasto, quindi sono adatte per l’astigmatismo e la miopia, mentre le lenti verdi creano poca distorsione cromatica, quindi sono ideali per l’ipermetropia. Il colore non è solo una questione di moda!

4. Tipi di filtro
Anche i tipi di filtri sono fondamentali nella scelta degli occhiali. Si dividono in categorie in base all’assorbimento della luce, classificate da zero a quattro: il gruppo zero è costituito da occhiali con lenti trasparenti che assorbono dallo 0% al 19% della luce e sono utilizzati principalmente per la guida, ma difficilmente proteggono nelle giornate di sole, mentre vanno bene per quelle nuvolose; il gruppo uno è destinato agli ambienti con bassa luminosità, assorbono tra il 20% e il 56% della luce, grazie alle lenti leggermente colorate, ma non proteggono comunque gli occhi nelle giornate più luminose.

Gli occhiali di categoria due hanno lenti di colore medio, in grado di assorbire tra il 57% e l’81% della luce. Vengono utilizzati in condizioni di luce solare media. Cominciano a proteggere nelle giornate di sole e di cielo sereno. I più adatti per le giornate luminose, come in estate o quando si va in spiaggia o in piscina, sono quelli di categoria 3, in quanto bloccano tra l’82% e il 92% della luce. Infine, le lenti di categoria 4 sono le più scure e quindi le migliori per l’alta montagna, per lo sci o gli sport e le attività acquatiche, dove l’incidenza del sole è estrema, in quanto sono in grado di assorbire fino al 98% della luce e sono ideali per combattere il riflesso della luce sulle superfici (neve o acqua). È meglio scegliere il tipo di filtro in base all’uso specifico che se ne deve fare.

5. Data di scadenza
Anche se può sembrare strano, gli occhiali da sole hanno una “data di scadenza” e, sebbene non si tratti di una data specifica, con il passare del tempo possono perdere le loro proprietà di protezione, soprattutto se non vengono conservati e protetti correttamente. Anche gli occhiali graffiati possono danneggiare gli occhi.

6. Montatura confortevole
La montatura deve essere comoda, perché non ha senso avere occhiali da sole di una buona marca se poi ci si stanca di indossarli perché sono pesanti o scomodi. La montatura deve essere avvolgente per evitare che i raggi del sole entrino lateralmente; deve inoltre essere di buona struttura per restare stabile anche in condizioni avverse e adattarsi bene al viso.

7. Colore della montatura
Il colore della montatura è una questione puramente estetica; a ognuno piacciono colori diversi, ma a seconda del tipo di pelle che si ha, alcuni sono più adatti di altri. Di solito le persone con la pelle chiara scelgono montature nei toni del blu, del verde, del rosa o del viola, perché si adattano meglio a loro, ma con la pelle scura o i toni caldi, i colori più adatti sono marrone, beige, arancione, oro o addirittura il giallo.

8. Forma degli occhiali
Per scegliere la forma più adatta e consona dei propri occhiali, bisogna innanzitutto considerare il proprio viso. Esistono diversi tipi di occhiali e non tutti sono ugualmente adatti. Se si ha un viso rotondo è meglio indossare occhiali stretti o rettangolari che allungano il viso, se invece si ha un viso ovale, gli occhiali perfetti sono quelli quadrati o geometrici; per un viso rettangolare gli occhiali “da aviatore” sono i migliori e se si ha un viso quadrato è meglio indossare occhiali rotondi e ovali.

9. Prezzo degli occhiali
Un buon occhiale da sole che soddisfi tutti i requisiti importanti sopra menzionati non deve essere necessariamente costoso; in ogni caso, è importante confrontare i prezzi ed esaminare diverse opzioni per trovare quelle più adatte a ciascuno, i saldi possono essere un buon momento per approfittarne.

10. Acquistarli in un negozio affidabile e andare prima dall’oculista
Il luogo in cui si acquistano gli occhiali è fondamentale: non è la stessa cosa comprarli in una bancarella per strada dove non si conoscono i materiali con cui sono stati realizzati, i produttori, se sono omologati o meno, piuttosto che in un negozio di ottica dove ci sono professionisti che possono consigliare quali sono le caratteristiche più adatte a ogni persona. Inoltre, prima di acquistare dei buoni occhiali da sole, è consigliabile recarsi da un oculista per un controllo della vista.

Il dottor Federico Fiorini, direttore sanitario di Clinica Baviera Bologna spiega: “Gli occhiali da sole sono essenziali tutto l’anno, non solo in estate, perché proteggono i nostri occhi dagli agenti esterni e dai raggi ultravioletti che possono danneggiare la retina, anche nelle giornate nuvolose. Noi di Clinica Baviera raccomandiamo a tutti di seguire queste linee guida per sapere come scegliere gli occhiali da sole più adatti a ognuno; se si fa un acquisto sbagliato non solo non ci si protegge dal sole, ma si rischia anche di danneggiare seriamente la salute degli occhi”.

LEGGI ANCHE: Occhiali da sole: domande e risposte sui falsi miti

©

ULTIME NOTIZIE:

Attrezzatura per alpinismo: cosa serve per cominciare a scalare
Bici elettrica economica, i migliori modelli da comprare
Le migliori razze di cane per andare in montagna
Camminare tutti i giorni 1 ora nel bosco è il vero antistress: i benefici sono immensi
Mizuno Wave Neo: la prima scarpa da running 100% eco-friendly
Viaggio in Vespa fino in Nepal per staccare dal lavoro, la storia di Gianluca Pellegrinelli
 
Italia-Inghilterra 1-0, le pagelle: Azzurri rinati
Il derby di Madrid lo vince Ancelotti. Le foto del match
Sfida al vertice in Serie A tra Milan e Napoli. Le foto del match
Cartellino rosso! Angel Di Maria si fa cacciare dal campo a Monza: le foto
Udinese-Inter 3-1, le pagelle
Grande spavento per Marco Reus: esce dal campo in barella! Le foto
Fallo shock di Collins su Grelish: le foto del bruttissimo intervento
Fantacalcio, i nostri consigli per la settima giornata: chi schierare tra portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti