Ciclabili vicino a Salisburgo: 4 incantevoli itinerari in Austria

30 Agosto 2021

le Ciclabili vicino a Salisburgo, Austria, offrono moltissime occasioni per scoprire tutta la varietà del Land, dai ghiacciai alle cascate degli Alti Tauri fino ai laghi del Salzkammergut. La bicicletta è uno strumento perfetto per andare alla scoperta di questo stupendo angolo d’Austria.  Le ciclabili vicino a Salisburgo si snodano infatti per centinaia di chilometri e partendo dal Salisburghese si spingono fino in Italia, in Baviera e anche in Slovenia.

Ciclabili vicino a Salisburgo: 4 incantevoli itinerari in Austria

1. Mozart-Radweg, la ciclabile di Mozart

La ciclabile di Mozart è un itinerario ad anello che segue i luoghi legati alla vita del grande compositore nato a Salisburgo il 27 gennaio 1756, e si snoda fra Salisburgo e Rosenheim, fra i fiumi Salzach e Inn, toccando i laghi bavaresi del Chiemgau e quelli austriaci del Salisburghese. Si tratta di un percorso che richiede un buon allenamento, soprattutto nel tratto alpino che serpeggia con salite impegnative fra paesini, fattorie, boschi silenziosi e pascoli. A Lofer troviamo le tracce di Mozart all’hotel “Zur Post” dove il giovane Wolfgang Amadeus fece tappa nel 1769, sulla via per l’Italia. Da Salisburgo, il percorso compie una puntata a est tra i laghi del Salzkammergut spingendosi fino a St. Gilgen, sul lago Wolfgangsee, dove nacque la madre di Mozart.
Lunghezza: 450 chilometri
Dislivello: 2000 m

ciclabili_austria_12. Murradweg, la ciclabile della Mur

La ciclabile “Murradweg” inizia all’ombra degli Alti Tauri e attraversa tutta la Stiria e il suo capoluogo, Graz, seguendo il ritmo tranquillo del fiume Mur fino al confine con la Slovenia. La prima parte ha il sapore forte delle montagne e l’aria fresca del bosco. Il punto di partenza è il rifugio Stickler (1.752 m), da dove in un’ora di cammino si raggiungono le sorgenti della Mur. Ma la gran parte dei cicloturisti preferisce evitare la salita e partire da Muhr per pedalare in scioltezza, godendosi il delizioso paesaggio del Lungau costellato da antichi castelli e paesi suggestivi come St. Michael e Tamsweg.  In Stiria, il percorso tocca la cittadina medievale di Murau, Judenburg, Zeltweg (con l’ex circuito di Formula 1), Leoben e Bruck an der Mur da dove il paesaggio si fa dolce e ondulato. Dal centro storico di Graz, Patrimonio Mondiale Unesco, si prosegue attraverso i colli dei vini stiriani per la stazione termale di Bad Radkersburg, e da qui oltre il confine austriaco, fino in Slovenia.
Lunghezza: 345 km (fino a Bad Radkersburg)
Dislivello: 910 m (da Muhr)

>> Leggi anche: La ciclovia del Danubio: da Hoflein a Vienna in bici

3. Salz & Seen Tour, il Giro del sale e dei laghi

Un facile quanto incantevole itinerario è adatto anche ai bambini, e si può comodamente percorrere con biciclette elettriche, grazie a una buona rete di punti noleggio e ricarica batterie.  Il percorso parte da Salisburgo e si suddivide in due anelli: l’anello nord è lungo 101 km e tocca i 4 laghi prealpini del distretto del Flachgau, adagiati in un dolce paesaggio di colli, boschi e fattorie.  Passando per i paesi di Schleedorf, Mattsee e Lamprechtshausen, si raggiunge Oberndorf, sul fiume Salzach, dove nacque il canto natalizio “Stille Nacht” (Astro del ciel). Ritornati a Salisburgo, si affronta l’anello sud (61 km) che risale il fiume, raggiunge Hallein con le famose miniere di sale e il museo dei Celti, e si spinge fino a Golling. Da non perdere: la facile deviazione nell’idillica valle Bluntautal. Da Golling si ritorna a Salisburgo passando per Puch e le terme di Bad Vigaun.
Lunghezza: 162 km
Dislivello: 620 m

ciclabili_austria_24. Tauernradweg, la ciclabile dei Tauri

Dai ghiacciai del Parco Nazionale Alti Tauri ai palazzi barocchi di Salisburgo, la ciclabile dei  Tauri è un viaggio dalla natura alla civiltà, attraverso tutto il Salisburghese. Quasi senza salite e adatta anche ai ragazzi, questo classico percorso cicloturistico segue il corso del Salzach, il “fiume del sale”, fino alla sua confluenza nell’Inn e quindi lungo quest’ultimo fino a Passau, sul Danubio. In alternativa da Salisburgo per Bad Reichenhall si raggiunge il fiume Saalach e lo si risale con un percorso ad anello che si chiude a Zell am See. Tre imponenti salti d’acqua, per un totale di 380 m, segnano il punto di partenza: sono le cascate di Krimml, fra le più alte d’Europa. Ma i deliziosi paesi che si attraversano riservano altre sorprese come gli orridi Kitzlochklamm e Liechtensteinklamm, o la fortezza di Hohenwerfen, dove furono girate varie scene del famoso film “Dove osano le aquile”. Da qui in bus e per una ripida funivia si sale all’Eisriesenwelt, un vasto complesso di grotte invase da sorprendenti e suggestive colate di ghiaccio. Più a valle meritano una visita le miniere di sale del Dürrnberg, già sfruttate dai Celti, a cui è dedicato un museo nel centro di Hallein.
Lunghezza: 270 km (anello Tauernradweg) oppure 310 km (da Krimml a Passau)
Dislivello: 600 m (anello Tauernradweg) oppure 750 m (da Krimml a Passau)

[photo credits: salzburgerland.com]

©

ULTIME NOTIZIE:

Carrellino da bici: come è fatto e come usarlo
Gli esercizi da fare a casa per migliorare la respirazione e combattere lo stress, con Mike Maric
Il programma settimanale di allenamento a casa, 20 minuti al giorno
Bici: cosa fare per le irritazioni della pelle da sfregamento contro sella e tessuti
Viaggi in bici: i 9 percorsi più spettacolari del mondo per chi ama il cicloturismo
La dieta o lo sport da soli non bastano per dimagrire, ecco come fare per perdere peso
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?