Top 14, avanti Lione e La Rochelle. Grenoble in D2

Delusione per Montpellier e Racing 92, mentre lo spareggio incrociato con la seconda divisione premia il Brive

Dopo la clamorosa eliminazione del Castres campione in carica, anche la finalista sconfitta del 2018, il Montpellier, è costretta a chiudere anzitempo la stagione. I vicecampioni uscenti, infatti, perdono 21-16 a Lione nel barrage disputato sabato 1° giugno nonostante un buon primo tempo (chiuso in vantaggio per 13-11, con meta di Aaron Cruden per il Montpellier e di Pierre-Louis Barassi per il LOU Rugby), facendosi beffare nel finale dal guizzo vincente di Charlie Ngatai, che regala ai suoi il sorpasso definitivo e un posto in semifinale, dove il Lione affronterà il Clermont.

Nell'altra semifinale, giocata venerdì sera a Parigi, il Racing 92 padrone di casa cede allo Stade Rochelais, che sfrutta al meglio il piede caldo di Ihaia West (quattro calci di punizione a segno nel primo tempo), e trova l'allungo decisivo nella seconda frazione di gioco grazie alla meta di Arthur Retiere. Una marcatura che, al termine, sarà decisiva per la qualificazione in semifinale di La Rochelle, che troverà però sulla sua strada uno Stade Toulousain estremamente carico e determinato dopo i 98 punti collezionati in stagione regolare.

A chiudere il weekend del rugby d'Oltralpe è l'importante spareggio incrociato tra la penultima della Top 14, il Grenoble, e la finalista sconfitta della Pro D2, il Brive, per l'ultimo posto da assegnare nella prossima stagione del massimo campionato francese: a vincere, davanti ai propri tifosi, è proprio il Brive, che va a segno con quattro mete (la prima di penalità, le successive ad opera di Franck Romanet, Samuel Marques e Otar Giorgadze) e chiude 28-22 il match che riporta i bianconeri in Top 14 dopo un anno di purgatorio e rende meno dolorosa la sconfitta all'ultimo respiro nella finale di Pro D2, che sette giorni prima aveva premiato il Bayonne. Nulla da fare, invece, per il Grenoble, cui non bastano cinque calci di punizione di Gaetan Germain né la meta allo scadere di Bastien Guillemin per evitare la retrocessione dopo un solo anno tra i big della palla ovale transalpina.

RugbyFrancia_campionato

ARTICOLI CORRELATI:

Tommaso Battini muore per un incidente di volo
Tommaso Battini muore per un incidente di volo
Sei Nazioni, Italia sconfitta anche in Francia
Sei Nazioni, Italia sconfitta anche in Francia
Sei Nazioni, il XV di Smith per Francia-Italia
Sei Nazioni, il XV di Smith per Francia-Italia
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium