Antonio Giovinazzi, il rientro in F1 dura solo pochi minuti

Ritorno in pista da dimenticare per Antonio Giovinazzi

Doveva essere la grande chance per mettersi in mostra in vista della prossima stagione, ma per Antonio Giovinazzi il ritorno al volante di una vettura di F1, nello specifico la Haas, è davvero da dimenticare al più presto.

Dopo pochi minuti in pista durante le FP1 del Gran premio degli Stati Uniti, infatti, il pilota pugliese – cui è stato concesso di guidare l'auto motorizzata Ferrari – è andato a toccare il muro, danneggiando prima il telaio e poi, rientrando ai box, la frizione, che a causa di un surriscaldamento ha reso impossibile il ritorno in pista in tempi brevi.

La stessa Haas, tramite i propri canali social, ha confermato che la vettura guidata da Giovinazzi non sarebbe riuscita a rientrare prima del termine della sessione d'apertura delle libere del venerdì. Per Giovinazzi, dunque, tanta amarezza per l'occasione di fatto persa.

Articoli correlati