Ducati: Gigi Dall’Igna ribatte ad Andrea Dovizioso

Il dirigente Ducati replica alle parole del pilota forlivese: "Collaboratore importante, ma è finita".

Il dirigente Ducati replica alle parole del pilota forlivese: "Collaboratore importante, ma è finita".

Il direttore generale di Ducati Corse Gigi Dall'Igna ha risposto ai microfoni di Sky alle critiche mosse da Andrea Dovizioso nei giorni scorsi: "Tra i professionisti le storie finiscono. Dispiace quando un pilota fa critiche così, ho tante persone da gestire per prendere certe decisioni. Andrea è stato un collaboratore importante, ma le storie sono destinate a finire e così è stato".

"Abbiamo valutato l'intervista di Dovizioso: è stato un rapporto lunghissimo, il più lungo nella storia di Ducati, ma non penso che i media siano il posto giusto in cui parlarne. Abbiamo dato entrambi il massimo per portare a casa il massimo risultato possibile ma tra i professionisti le storie finiscono".

Sul Mondiale che arriva: "Questa sarà una stagione particolare, viene dopo il 2020, un anno difficile. È un anno con tante limitazioni tecniche, il motore sarà congelato e condiziona anche la ciclistica. Ci abbiamo messo tanta fantasia e spero che nella parte aerodinamica ci saranno ulteriori sviluppi. Abbiamo concentrato gli sforzi dove era possibile farlo: abbiamo un gettone a disposizione e lo faremo in aerodinamica".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMotoGP, Valentino Rossi ha fatto emozionare Morbidelli
MotoGP, Valentino Rossi ha fatto emozionare Morbidelli
©Screenshot tratto da YoutubeValentino Rossi debutta in Petronas, e rilancia la sfida
Valentino Rossi debutta in Petronas, e rilancia la sfida
©Ducati Corse DivisionMotoGP, inizio di test con caduta per Bagnaia: la sua autocritica
MotoGP, inizio di test con caduta per Bagnaia: la sua autocritica
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle