“Influencer”: Elena Morali

Paolo Laganà accompagnato da Elena Vittoriani sempre a caccia di "influencers" del mondo dello Sport e dello Spettacolo. Questa settimana i due incontrano Elena Morali

Oggi parliamo con Elena Morali, idolo indiscusso di "Colorado", sexy,simpatica ed irreverente. Corpo mozzafiato e "sex appeal" da vendere sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono questa splendida "show girl". 

 

Benvenuta Elena, parlaci di come i Social Network influenzino la tua carriera e qual è l'immagine che vuoi trasmettere di te ai tuoi sostenitori.

 

Sicuramente stiamo vivendo in un'era dominata da internet ed anche io, dopo anni, mi sono convinta a dedicare tempo ed attenzione ai social e ai new media. All'inizio non ne ero pienamente convinta, non credevo alla reale utilità e, forse, non mi fidavo abbastanza. Oggi lo posso considerare come un vero e proprio lavoro. È come avere una propria finestra sul mondo. L'immagine che desidero veicolare a chi mi segue è semplicemente quella di me stessa, sia durante scene di lavoro televisivo e shooting professionali, sia nella mia quotidinità lontana dai riflettori. 

Recentemente alcuni dei tuoi video sono diventati virali. Quanto è importante per il tuo successo la simpatia e la "freschezza" del tuo proporti? 

Sicuramente fondamentale è avere idee sempre nuove. Il successo è un mix di impegno e fortuna, il "propormi" sempre e comunque con naturalezza e spontaneità è in pratica una mia ferma volontà.

Sappiamo che stai scrivendo un libro… hai delle anticipazioni da dare ai nostri lettori? 

Sarà un libro autobiografico, che parla del mio cammino, del mio percorso di crescita, dall'adolescenza ad oggi. Parlerà soprattutto degli ostacoli che ho trovato lungo la strada, tutti quegli episodi e situazioni che fanno parte della formazione di noi stessi. Non rimpiango nulla, sono stati proprio i momenti peggiori e più ostili a trasformarmi nella donna più sicura e serena che sono diventata oggi.

Appassionata di Sport estremi, hai partecipato a numerosi eventi, tra i quali tutti ti ricordano bellissima e scultorea come Miss Ciclismo 2008. Puoi raccontarci il tuo rapporto con lo sport? 

Amo lo sport infinitamente. È determinante per il benessere della psiche, ancor prima che per quello fisico. Mio padre fin da piccola mi ha sempre indirizzata a praticare sport a livello agonistico. Ho iniziato a 5 anni con lo sci e la ginnastica artistica, per proseguire con l'atletica e il nuoto. In realtà questi sono solo alcuni degli sport che ho sperimentato nella mia vita. Amo le competizioni e accetto ogni sfida, ma, in fondo, ritengo che l'importante sia divertirmi e mettermi in gioco, la vittoria non è necessaria a tutti i costi.

Il reality "la pupa e il secchione" ti ha reso celebre, ma presto hai saputo sfruttare questa opportunità per diversificarti ed emergere in altri contesti importanti, come per esempio sul palco di Colorado. Quali consigli puoi dare a chi vuole puntare sui reality per iniziare una carriera televisiva? 

Posso consigliare solo di riflettere attentamente su ciò che davvero si desidera dalla propria vita. Il reality può essere un 'esperienza stupenda e un possibile trampolino di lancio, ma può anche essere limitante professionalmente e bloccare molti sbocchi lavorativi. L'importante é saperlo, avere le dinamiche chiare e decidere di conseguenza. il concetto di base è: saper sfruttare le occasioni, senza esserne inghiottiti. 

I tuoi profili social sono di tendenza. Raccontaci come questa costante pressione mediatica influisce sulla tua quotidianità.

Dai Social ho indubbiamente un riscontro altissimo. Devo essere sincera, gestire numerosi profili social non è un gioco. La necessità di postare contenuti ogni giorno, con orari e modalità ben precise, non è sempre un'operazione alla portata di click. Importante poi è anche la "post-produzione". Controllo dei tag, dei commenti, risposta ai messaggi privati, impostazione di un percorso narrativo sia visivo che testuale…il tutto esteso e diversificato tra le varie piattaforme di comunicazione. C'è molta differenza tra il gestire un'apparato comunicativo a livello di marketing professionale e "abbozzare" una sequenza di post sui social. Un lavoro, per essere efficace, necessità di un'attenta cura del dettaglio.

 

Termina anche oggi il nostro appuntamento con una donna dalla sensualità disarmante e dalle convinzioni granitiche. Naturalezza intrecciata con consapevolezza. Un'arma di "influenza" di massa. Ci è estremamente chiara la fonte di magnetismo che attira a lei occhi curiosi e pensieri nascosti. 

©elenamorali

ARTICOLI CORRELATI:

©elenamoraliGascoigne torna in Italia e si dà ai reality: l'annuncio
Gascoigne torna in Italia e si dà ai reality: l'annuncio
©elenamoraliDe Aliprandini alla fidanzata Michelle Gisin:
De Aliprandini alla fidanzata Michelle Gisin: "Stavolta ti ho battuta"
©elenamoraliSan Valentino, l'audace dedica di Wanda Nara a Mauro Icardi
San Valentino, l'audace dedica di Wanda Nara a Mauro Icardi
 
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto