Igor Angelovski, c.t. della Macedonia del Nord

Si è seduto sulla panchina giallorossa nell'ottobre del 2015.

14 Maggio 2021

Da calciatore non si può dire che abbia fatto sfracelli, spendendo la sua carriera di onesto centrocampista tra la patria (con Cementarnica e Skopje), la Slovenia (Publikum Celje) e la Serbia (con lo Srem di Sremska Mitrovica, in serie B), ma è da allenatore che Igor Angelovski ha dimostrato di che pasta è fatto.

Il classe 1976 nel 2014 ha vinto il titolo di campione di Macedonia del Nord al timone del Rabotnicki, altro club della capitale che grazie a lui ha messo in bacheca anche un paio di coppe nazionali. Nell’ottobre del 2015 la federazione locale gli ha proposto di diventare commissario tecnico della selezione maggiore prendendo il posto del serbo Drulovic, di cui tra l’altro era da qualche mese assistente: ha detto di sì e dopo due mesi ha lasciato la guida del Rabotnicki per evitare antipatiche sovrapposizioni.

Il suo modulo preferito è il 4-2-3-1 e dopo l’impresa della qualificazione ai campionati europei ha ricevuto in pochi giorni 30 richieste di interviste dai giornalisti di tutto il mondo: un assalto mediatico al quale non era di certo abituato.

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©alberto marzariEuro2020, Chiellini aggrappato a Saka per una vita intera
Euro2020, Chiellini aggrappato a Saka per una vita intera
©museo del calcioEuro2020: doppia celebrazione del Museo del Calcio
Euro2020: doppia celebrazione del Museo del Calcio
©Getty ImagesEuro2020: il retroscena di Evani sui calci di rigore
Euro2020: il retroscena di Evani sui calci di rigore
 
Calciatori che hanno giocato con la maglia sbagliata: le foto
I calciatori che hanno fatto più autogol: classifica in foto
Grande spavento per David Luiz: le foto
La Juventus è tornata: le foto del successo di Salerno