Il Monaco si consola con il satellite

Gli avversari della Juventus in Champions hanno definito l'acquisizione del Cercle Bruges, che diventerà la 'palestra' del club del Principato.

5 Maggio 2017

Virtualmente fuori dalla Champions, e già eliminato dalla Coppa di Francia dopo la fragorosa sconfitta contro il Psg, il Monaco resta in corsa per il titolo di Ligue 1, che manca dal 2000.

La stagione della squadra di Jardim resta quindi più che soddisfacente, considerando l’insperato traguardo della semifinale europea, e il futuro promette di essere non meno roseo, anche a livello economico.

Oltre ai tanti gioielli in vetrina che potranno assicurare incassi da capogiro, ora nel Principato si potranno infatti godere addirittura una società satellite.

Attraverso un comunicato ufficiale emesso dal Monaco e dal Cercle Bruges, il club francese ha annunciato di avere concluso l'acquisizione della società di seconda divisione belga:

“Questa acquisizione fa parte del progetto di voler sviluppare lo sport cercando di attuare una politica di crescita di giovani talenti - si legge - L'Assemblea Generale del Cercle Bruges ha votato all'unanimità a favore del passaggio della quota di maggioranza al club monegasco. Il Cercle Bruges, fondato nel 1899, è un club storico del calcio belga. Manterrà tutti i suoi valori e le caratteristiche. Maggiori dettagli saranno dati nella giornata di sabato quando si terrà una conferenza stampa congiunta".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesGalliani:
Galliani: "Solo un momentaccio, Brocchi resta"
©Getty ImagesMercato Juventus: avanti tutta per lo scambio con Mauro Icardi
Mercato Juventus: avanti tutta per lo scambio con Mauro Icardi
©Getty ImagesJorginho rivuole la Serie A: due italiane in corsa
Jorginho rivuole la Serie A: due italiane in corsa
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto