Ibrahimovic in Italia, l'Atalanta si tira fuori

Il presidente orobico Percassi chiude la porta allo svedese: "Non possiamo permettercelo".

Zlatan Ibrahimovic, dopo il suo addio alla MLS che ha fatto discutere il mondo, è pronto a ripartire dall'Europa e ci sono tante piazze di serie A che potrebbero rappresentare la prossima avventura dello svedese.

Si è parlato di Milan, Bologna, Fiorentina, Napoli e non solo. Tra le prime a tirarsi fuori c'è però l'Atalanta, tramite le parole del suo presidente Antonio Percassi che ha parlato a margine dell'inaugurazione dell'Accademia Mino Favini.

"Ibrahimovic è un grandissimo giocatore, ma non possiamo permettercelo. Noi siamo dei poveretti", sono state le parole del numero 1 della Dea, raccolte dall'Ansa.

"Non abbiamo le entrate dei grandi club, pur con risultati miracolosi restiamo una realtà provinciale coi piedi per terra. A certe cifre non possiamo competere. Abbiamo i piani e le idee chiare su stadio e Zingonia da completare: servono ancora alcuni milioni, per il Centro Bortolotti ne abbiamo già spesi quattro", ha aggiunto il patron degli orobici.

ibrahimovic

ARTICOLI CORRELATI:

Juventus, Pirlo è il nuovo allenatore
Juventus, Pirlo è il nuovo allenatore
Juventus, esonerato Maurizio Sarri
Juventus, esonerato Maurizio Sarri
Parma, Faggiano ha rescisso: va al Genoa
Parma, Faggiano ha rescisso: va al Genoa
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa