Simeone mette nel mirino l'Europa, ma non dimentica Astori

"Le coppe sono sempre state un nostro obiettivo. Udine? Tornare qui non sarà mai facile per noi", dichiara il centravanti viola.

3 Aprile 2018

Giovanni Simeone crede all'Europa dopo la vittoria della Fiorentina sul campo dell'Udinese, come ha confermato parlando ai microfoni di Sky Sport al termine del match della Dacia Arena. Ma pensiero del centravanti viola non può che andare a Davide Astori, il capitano tragicamente scomparso proprio a Udine il 4 marzo scorso. Ecco le sue parole.

Quinta vittoria di fila: adesso l'Europa è lì?

Io credo sempre che sia stata un nostro obiettivo, per quello ci alleniamo sempre e il gruppo ha dimostrato tantissimo che è forte e che cresce a ogni partita.

Non era facile tornare qui.

No, non sarà mai facile. Credo che Astori rimarrà sempre con noi e adesso voglio solo mandare un abbraccio alla sua famiglia.

Nelle ultime partite siete stati un gruppo molto unito.

Sì, non solamente dentro il campo, ma anche fuori. Siamo riusciti a stare insieme e a trasformare questo dolore in forza.

©Getty Images

NOTIZIE EURO2020:

©Getty ImagesEuro2020, in Ungheria orgoglio e delusione
Euro2020, in Ungheria orgoglio e delusione
©Getty ImagesEuro2020, il tabellone degli ottavi di finale
Euro2020, il tabellone degli ottavi di finale
©Getty ImagesEuro2020, Ronaldo da record, la Germania si salva
Euro2020, Ronaldo da record, la Germania si salva
©Getty ImagesEuro2020, Paulo Sousa ora rischia il posto
Euro2020, Paulo Sousa ora rischia il posto
©Getty ImagesEuro2020, Luis Enrique incassa la conferma
Euro2020, Luis Enrique incassa la conferma
©Getty ImagesEuro2020, Marek Hamsik si inchina alla Spagna
Euro2020, Marek Hamsik si inchina alla Spagna
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle