Gare a porte chiuse? Il Real cambia casa

Blancos decisi a non utilizzare il "Bernabeu" per le ultime partite della Liga: si attende il via libera.

20 Aprile 2020

Come la Serie A, anche la Liga spagnola dovrebbe riprendere nel mese di giugno e concludere così la propria tormentata stagione dopo la sosta forzata per la tragedia Coronavirus.

Tutte le partite si giocherebbero a porte chiuse ed allora, anche per questo motivo, a sorpresa, i Blancos potrebbero non disputare le rimanenti partite casalinghe nel proprio “tempio”, il “Santiago Bernabeu”, bensì allo stadio "Alfredo di Stéfano", un impianto situato nella "Ciudad Deportiva di Valdebebas" e che è usato per le partite del Real Madrid Castilla, la seconda squadra del club madridista.

A riportare la notizia è lo spagnolo 'Okdiario'. In questo modo verrebbero accelerati i lavori di riqualificazione del “Bernabeu”, ripresi dopo una pausa di dieci giorni in corrispondenza del picco di contagi.

In caso di risposta affermativa della Liga, i lavori andrebbero avanti spediti fino al mese di settembre, dato che durante ogni partita dovrebbero fermarsi per rendere agibili gli spazi ai tifosi.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesGrazie a Golee investi nel mondo dello sport!
Grazie a Golee investi nel mondo dello sport!
©Getty ImagesZlatan Ibrahimovic, il rientro slitta ancora
Zlatan Ibrahimovic, il rientro slitta ancora
©Getty ImagesCesare Prandelli, ci mancava solo il Covid-19
Cesare Prandelli, ci mancava solo il Covid-19
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina