Coronavirus, Serie C sul piede di guerra

"Protocollo irricevibile, pronti a iniziative clamorose": così una lettera dell'associazione dei medici del calcio.

21 Maggio 2020

Se Serie A e B si avviano a una lenta ripartenza, con ancora tanti dubbi, dopo la lunghissima sosta forzata a causa della pandemia di Coronavirus, in Serie C tutto lascia pensare che la stagione della Serie C non riprenderà.

Al grido di dolore del presidente di Lega Francesco Ghirelli dopo il Consiglio Federale (“Noi non siamo in grado di tornare a giocare”), si è infatti unita la dura presa di posizione dell’associazione medici del calcio, guidata da Enrico Castellacci.

"La ripresa della serie C, con questo protocollo, è un'ipotesi irricevibile” si legge infatti in una lettera che la Lamica, l'associazione dei medici del calcio, ha inviato al consiglio federale della Figc e per conoscenza alla Lega Pro.

Tutti i medici della C, dopo la decisione del consiglio federale di portare a compimento i tornei professionistici, hanno sottoscritto un documento nel quale giudicano inapplicabile per la loro serie il protocollo sanitario.

Annunciata anche la possibilità di mettere in atto "iniziative clamorose" di protesta.

 

©Alessandro Vigano'

ARTICOLI CORRELATI:

©Alessandro Vigano'Addio Maradona, commovente Mertens:
Addio Maradona, commovente Mertens: "Scusami"
©Alessandro Vigano'Leonardo Pavoletti, la situazione è complessa
Leonardo Pavoletti, la situazione è complessa
©Alessandro Vigano'Maradona, lo sconcerto di Arrigo Sacchi
Maradona, lo sconcerto di Arrigo Sacchi
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina