Coppa Italia: nuovo nodo da sciogliere prima della ripartenza

Si ragiona su un cambio di data delle semifinali, possibile solo con una deroga al Dpcm.

30 Maggio 2020

C'è una nuova ipotesi al vaglio dei vertici del calcio italiano, concentrati sulla ripartenza di Serie A e Coppa Italia ma alle prese anche con le lamentele dei club chiamati a giocarsi le semifinali e la finale della coppa nazionale.

Le date attualmente presentate prevedono infatti il ritorno delle due semifinali (Juventus-Milan e Napoli-Inter) il 14 giugno e la finalissima il 17. Un lasso di tempo giudicato troppo ridotto per giocarsi un trofeo dopo tante settimane di sospensione delle attività.

Per questo si sta provando a studiare la possibilità di anticipare i due match (Juventus-Milan il 12 giugno e Napoli-Inter il 13). Una soluzione che permetterebbe alle squadre di aumentare il proprio riposo in vista della finale del 17. Soluzione al momento solo ipotetica, però.

Il Dpcm attualmente in vigore vieta infatti eventi sportivi fino al 14 giugno, pertanto venire incontro alle esigenze di Juventus, Milan, Napoli e Inter richiederebbe una deroga al decreto.

Un nuovo nodo da sciogliere, nell'attesa che i club italiani tornino in campo per la prima volta dall'ormai lontano mese di marzo.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesVittoria e qualificazione per il Milan
Vittoria e qualificazione per il Milan
©Getty ImagesC'è una freccia in più all'arco di Sportal.it
C'è una freccia in più all'arco di Sportal.it
©Getty ImagesIl Marocco è in lacrime per Mohamed Abarhoun
Il Marocco è in lacrime per Mohamed Abarhoun
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina