Mondiali rugby, nessuna sorpresa: All Blacks in finale

Mondiali rugby, Argentina-Nuova Zelanda 6-44

Con una prestazione ai limiti della perfezione, la Nuova Zelanda ha sconfitto l'Argentina per 44-6 nella prima delle due semifinali della Coppa del Mondo di Rugby, in corso di svolgimento in Francia.

Illusorio il 3-0 siglato dai Pumas grazie a una punizione di Boffelli al 5': la risposta neozelandese è veemente ed è affidata alle mete di Will Jordan (11'), Jordie Barrett (16') e Shannon Frizell (40'), utili a chiudere il primo tempo sul 20-6 (nel mezzo un'altra punizione di Boffelli, una trasformazione e una punizione di Mo'unga).

Nella ripresa il monologo degli All Blacks prosegue: Aaron Smith (42'), ancora Frizell (49') e Jordan (62') firmano altre tre mete, Mo'unga ne trasforma due e i conti sono praticamente chiusi. Non bastano dieci minuti in panca puniti per Scott Barrett, fra il 65' e il 75', anzi: Jordan fa tripletta nel finale e la Nuova Zelanda vince 44-6, tornando in finale di Coppa del Mondo dopo averla mancata nel 2019.

Articoli correlati