Inizia male il tour nel Pacifico dell’Italrugby

Italia sconfitta 33-25 dalle Samoa

Inizia con una sconfitta il tour nel Pacifico che impegnerà la Nazionale italiana di rugby fino al prossimo 21 luglio: ad Apia, capitale delle Isole Samoa, l’Italia è stata infatti sconfitta per 33-25 dal XV samoano, al termine di una partita in cui gli Azzurri sembravano in realtà in controllo, almeno fino a 25 minuti dalla fine.

Superato infatti un inizio un po’ troppo soft, con le Samoa capaci di andare a segno già all’8′ con Taramai (meta trasformata da Leuila), l’Italia è sembrata prendere in mano il match: fra il 13′ e il 20′ sono infatti arrivate una punizione vincente di Paolo Garbisi, una meta di Monty Ioane non trasformata e un’altra di Louis Lynagh cui si sono aggiunti, in questo caso, i due punti addizionali di Garbisi per il 15-7 a favore degli Azzurri.

Nel finale del primo tempo le Samoa si sono riavvicinate con una meta di Ah Wong, cui ha risposto pochi minuti dopo ancora Garbisi da fermo, per il 18-12 Italia all’intervallo. A inizio ripresa Leuila ha accorciato le distanze con il piazzato del -3, ma sfruttando un errore avversario gli Azzurri sono stati capaci di andare ancora a segno con Paolo Garbisi, autore della meta e della trasformazione del 15-18.

Da lì in poi, però, gli Azzurri si sono persi in qualche errore di troppo, soprattutto in touche, regalando di fatto un parziale di 18-0 agli avversari, a segno con due calci di punizione di Leuila e altrettante mete, una di Toala (trasformata ancora da Leuila) e un’altra di Moleli, che di fatto chiude il match al 77′ sul 33-25.

La sconfitta avrà il suo peso a livello di ranking, visto che le Samoa sono attualmente quattordicesime (mentre l’Italia è ottava): per non perdere ulteriore terreno, gli Azzurri dovranno imporsi nei prossimi due test match, in programma venerdì 12 a Nuku’Alofa contro Tonga e domenica 21 luglio contro il Giappone.


Articoli correlati

P