Davis eroico, gioca con il braccio rotto

La sfortuna sembra essersi davvero accanita con Thomas Davis. L’outside linebacker dei Carolina Panthers ha infatti subito nel corso della propria carriera ben tre ACL (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), ma lui è un duro e non ha mai mollato. 
 
E così nemmeno la frattura dell’ulna del braccio destro, sofferta nel championship contro Arizona, ha potuto fermare il numero 58 di Carolina. Nel Super Bowl numero 50, la partita più importante della propria carriera, Davis è infatti sceso in campo con una protezione che ha nascosto la ferita consentendogli di giocare. 
 
Dopo il match, il giocatore ha postato su Instagram lo stato del suo braccio, a testimonianza della forza e del coraggio con cui ha affrontato il match.
 
“Questo post non parla di me o di quanto io sia un tipo tosto. Non voglio farmi bello o ricordare che ero infortunato. I nostri medici hanno fatto un lavoro incredibile per darmi l’opportunità di essere in campo. Questa foto è per mostrarvi quanto amore provi per i miei compagni e per i Panthers. Grazie per il vostro supporto”, il suo messaggio.
 
Ad aggiudicarsi la sfida sono però stati i Denver Broncos di Peyton Manning che, con la loro difesa, hanno mandato in confusione Cam Newton e tutto l’attacco dei Panthers. 


Articoli correlati

P