Aru è già al Tour

La stagione ciclistica è alle porte. In realtà i pedali sono già in movimento da parecchie settimane, ma tra gli appassionati è alta l’attesa per la Milano-Sanremo: la Classica di Primavera aprirà il 20 marzo l’annata dei grandi appuntamenti che, arricchita dall’Olimpiade di Rio, si concluderà a ottobre con i Mondiali di Doha.
 
In mezzo, ovviamente, le altre classiche e i Grandi Giri e allora ecco il programma di uno dei big. Fabio Aru, secondo classificato all’ultimo Giro d’Italia alle spalle di Alberto Contador e trionfatore alla Vuelta, non parteciperà alla corsa rosa al via dall’Olanda il prossimo 6 maggio:
 
“Punterò su Freccia Vallone e Liegi, da sempre la mia classica preferita” ha detto Aru all’Ansa, prima di ammettere di pensare già con trepidazione ai traguardi di Tour de France e Olimpiade, da vivere fianco a fianco con Vincenzo Nibali: “Vincenzo mio gregario in Francia? È ancora presto per parlare di strategie, con lui il rapporto è buono, sicuramente un uomo di esperienza come Nibali può essere utile alla causa della squadra”.


Articoli correlati

P