Ostia, il pugilato italiano prende le distanze

"Condanniamo ogni forma di violenza" fa sapere la FPI.

Testata di Ostia. La FPI prende le distanze.

"La FPI, riguardo ai fatti di cronaca avvenuti ieri a Ostia, rende noto che la documentazione inerente è stata passata alla Procura Federale che sta procedendo per comportamenti gravemente lesivi dell'immagine della Federazione e in violazione del codice etico del CONI. La FPI si dissocia e condanna l’accaduto che è un qualcosa di totalmente agli antipodi di tutto ciò che noi, a livello valoriale e di ideali , cerchiamo di insegnare a chi si avvicina al nostro sport. Il Pugilato condanna ogni forma di violenza, predicando il rispetto delle regole e dell’avversario. Il nostro mondo è fatto di atleti, arbitri, tecnici e dirigenti di elevatissimo spessore morale, cosa che non può essere messa in dubbio da deprecabili casi isolati come quello accaduto ieri" si legge nella nota diramata dalla Federazione.

Spada

ARTICOLI CORRELATI:

Tokyo 2020, Tortu è fiducioso
Tokyo 2020, Tortu è fiducioso
Dorothea Wierer nella storia: terzo oro mondiale
Dorothea Wierer nella storia: terzo oro mondiale
Dallapè: dramma sfiorato e Olimpiadi a rischio
Dallapè: dramma sfiorato e Olimpiadi a rischio
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium